MODA & TENDENZE/ Cherry Blossom Girl

L’inverno non è affatto terminato, ma qualche raggio di sole comincia ad illuderci che la primavera sia alle porte… I colori impazzano dai pastelli a quelli più intensi, agli abbinamenti di questi ultimi con i neutri, le donne della spring summer 2011 subiscono una metamorfosi e si trasformano in fiori i cui colori e le cui caratteristiche saranno speculari alle maisons.

di FMB

cherry_blossom_girl_by_AsraisFate

Sarà questo il motivo per cui è inevitabile iniziare a sentire il bisogno di abbandonare i colori invernali per ricominciare a farci inebriare da quelli primaverili?

O sarà dovuto invece all’andirivieni dai negozi per la scusa dei saldi, che ci ha portato a catapultarci sulle nuove collezioni, lasciando ovviamente da parte le occasioni, e ora sentiamo il bisogno di indossare i nostri nuovi acquisti?

I colori impazzano dai pastelli a quelli più intensi, agli abbinamenti di questi ultimi con i neutri, le donne della spring summer 2011 subiscono una metamorfosi e si trasformano in fiori i cui colori e le cui caratteristiche saranno speculari alle maison.

Miuccia Prada interpreta quindi la sua donna come una gerbera: i colori esplodono in modo incontenibile nei vestiti sopra al ginocchio monocrome e negli spezzati a strisce.

Il mood è simile anche per Costume National che presenta esclusivamente abiti monocromo che però vanno da un neutrissimo beige all’azzurro intenso, passando per il rosso, per arrivare al blu elettrico.

 Jil Sander propone un’altra interpretazione, che sarà abbracciata anche da Prorsum e già riproposta da Zara: gli outfit sono tutti spezzati e nella parte superiore i colori sono neutri, bianco o per la maggior parte beige, mentre per quella inferiore divengono sgargianti e anche le linee acquisiscono personalità rendendo la donna una meravigliosa orchidea.

Anche Alexander McQueen, la cui direzione creativa dopo la scomparsa di Lee McQueen è passata nelle mani di Sarah Burton, si adegua. Vengono infatti abbandonati quasi del tutto i colori scuri prediligendo quelli neutri: dal bianco al beige fino ad arrivare alle tonalità più impalpabili del rosa. Le forme barocche tipiche della maison rimangono però dominanti. La donna si trasforma così in un magnifico giglio.

Sulla stessa linea si colloca Rick Owens che però lascia comunque emergere la destrutturazione tipica del suo stile.

 La donna Fendi sintetizza tutte le tendenze trasformandosi in un geranio. Vengono infatti presentati sia outfits creati dall’accostamento colore neutro-colore dominante (che in questo caso è un meraviglioso turchese) sia abiti o spezzati i cui i colori sono tutte le tonalità più tenui del rosa, del geranio e dell’azzurro. Le gonne sono rigorosamente ampie e lunghe.

 Anche Marni fa sua la tendenza proponendo trench con una maxi traforatura rosa antico, casacchine in nappa celesti e abiti con stampe floreali molto sgargianti.

Stella McCartney rappresenta in pieno la cherry con abiti in pizzo rosa e capi con stampe che rappresentano piccolissimi fiorellini, ma anche camicie di una seta rosa impalpabile, proprio come quelle must-have di Chloè.

 Il mood contamina anche gli accessori, infatti anche le it bag dell’anno, la Falabella di Stella McCartney e la Rocco Bag di Alexander Wang diventano tenui. La prima viene presentata in un cotone organico color pesca o in una tessitura simil-uncinetto (altro must per la stagione), mentre Wang propone la sua Rocco Bag, oltre che nel classico nero, anche in un azzurrino Oasi e in un bianco latte. Prada fa invece rifiorire le clutch con stampe vintage floreali.

 C’è però da dire che per queste donne, eteree e sognanti, l’accessorio migliore sarebbe proprio un bel libro.

Meglio ancora se è uno di quelli che Olympia Le-Tan ha trasformato in meravigliose clutch. La scelta è immensa, si può passare da Dracula a Lolita passando per Moby Dick per arrivare a La Bella e la Bestia.


SULLO STESSO ARGOMENTO

MODA/ H&M e la moda ecosostenibile: una lunga storia d’amore.

MODA & TENDENZE/ H&M e Unicef insieme per l’acqua potabile

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.