Budapest, città da sogno e relax per tutti con le terme di Gellért

Con il nuovo anno alle famose terme di Gellert si potrà entrare insieme al proprio partner.

Chi conosce Budapest avrà certamente sentito parlare delle famose terme Gellért. Per chi, invece, non ha ancora visitato la splendida capitale ungherese, potrebbe essere molto piacevole sapere che questa bellissima città vanta complessi termali di grandissimo fascino, in cui godere di indimenticabili momenti di relax resi ancora più unici dalle proprietà benefiche delle acque delle loro piscine e dalla cornice di grande suggestione creata dagli ambienti monumentali che hanno fatto la storia di Budapest.

Le terme Gellért sono proprio uno di questi complessi e per il 2013 hanno in serbo una novità davvero speciale che farà la gioia di tutti i viaggiatori in cerca di rigeneranti attimi di relax di coppia.

budapest_da_sognoSe fino ad ora, infatti, uomini e donne dovevano aspettare la domenica per poter entrare insieme nell’area dei bagni termali o accontentarsi di condividere soltanto la piscina comune, da oggi gli ospiti di entrambi i sessi potranno avere accesso contemporaneamente alle strutture durante tutto l’orario di apertura e godere dei benefici delle piscine di acque termali, delle saune, del centro benessere e delle vasche idromassaggio, il tutto all’interno dell’inconfondibile edificio in stile liberty arricchito di sontuose statue, mosaici e ampie vetrate.

Le acque delle terme Gellért, inoltre, sono particolarmente indicate per le malattie dell’apparato respiratorio, circolatorio e motorio. Non è un caso, dunque, che le loro proprietà terapeutiche fossero molto apprezzate sin dal XVI secolo, anche se durante l’Impero Ottomano i Turchi impararono a godere anche della sensazione piacevole che donava la loro temperatura elevata.

Oggi le terme Gellért sono un’attrazione molto amata e continuano ad essere frequentate sia da chi ha bisogno di sfruttarne gli effetti salutari, sia da chi aspira a concedersi rigeneranti momenti di relax.

Esattamente come succede negli altri magnifici complessi termali di Budapest, come le terme Rudas, molto diverse da quelle di Gellért, più piccole ma non meno suggestive, grazie alle luci soffuse che creano una magica atmosfera attorno alla bellissima vasca ottagonale del XVI secolo, dominata da una cupola traforata con piccole finestre in vetro colorato. Molto più monumentali e perfette per i giovani in cerca di momenti di intrattenimento ed anche di vere e proprie serate di discoteca tra le acque termali, le terme Szecheny vantano, invece, ben 15 piscine termali all’aperto dislocate in un complesso circondato di edifici in stile neobarocco, dove immergersi anche con le fredde temperature dell’inverno.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE Libero.it

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.