Il futuro è mobile: tablet e smartphone uccidono il pc, ai minimi dal ‘94

Addio vecchi pc, ormai gli utenti preferiscono usare smartphone e tablet, tecnologici, pratici, comodi e sempre più simili ai vecchi personal computer.

 

tablet_uccide_pcNel primo trimestre del 2013, secondo uno studio della società di ricerca IDC, c’è stato un crollo record delle consegne mondiali di pc, con un calo del 13,9%, il peggior dato dal 1994, quando la società ha iniziato questo tipo di analisi. E così IDC avverte: il ribasso sulle stime già negative per l’anno, pari a un -1,3%, potrebbe essere dietro l’angolo.

Nei primi tre mesi dell’anno il numero di pezzi consegnati è sceso a 76,3 milioni, segno sempre più evidente che i consumatori preferiscono acquistare altri dispositivi al posto dei pc. Non è servito neanche il recente lancio di Windows 8 a risollevare il dato: anzi, secondo IDC il nuovo sistema operativo di Microsoft avrebbe addirittura aggravato il rallentamento del dato, compromettendo la tradizionale esperienza degli utenti a causa di caratteristiche da tablet non eccellenti che compromettono l’esperienza tradizionale del personal computer.

A prescindere dall’andamento del comparto, Hewlett-Packard ha mantenuto la sua posizione dominante con la consegna di quasi 12 milioni di pc, un dato comunque in calo del 24% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. A seguire si è piazzata Lenovo con 11,7 milioni di pc consegnati, in linea rispetto al 2012. Apple (di cui non sono stati presi in considerazione i tablet) si è aggiudicata il terzo posto con 1,4 milioni di computer distribuiti, in calo del 7,5% sul primo trimestre del 2012. Per IDC, la quota di mercato del gruppo di Cupertino, in California, è arrivata al 10%, in rialzo del 9,4% dell’anno scorso. Dell si è fermata invece a poco più di 9 milioni di pezzi, con un calo dell’11% sull’anno prima.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE – Ilmondo.it 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.