Google Apps e innovazione per piccole e medie imprese

Come utilizzare google apps per l’innovazione tecnologica di piccole e medie imprese.

di FS

Sempre più spesso, nell’ambito delle infrastrutture e dei servizi IT delle piccole e medie imprese, emerge l’esigenza di ridurre i costi di gestione e di aumentarne l’efficienza operativa.

La domanda che molti imprenditori si fanno è semplicemente questa: “Perché devo spendere migliaia di euro ogni anno per il mio server aziendale? Non esiste un modo meno costoso per gestire la posta elettronica e i documenti di lavoro?”.

Questa domanda, solo apparentemente banale, può originare una risposta dirompente, che implica cioè un nuovo modo di concepire l’information technology aziendale e anche il modo di lavorare dei dipendenti: l’utilizzo di servizi aziendali erogati in modalità di cloud computing.

Da questo punto di vista, il servizio che riscuote maggiore successo è quello relativo alle Google Apps: una serie di servizi per le aziende targati Google, che consentono in primo luogo di abbattere i costi relativi agli hardware e alle infrastrutture IT, e inoltre di aumentare la sicurezza e le attività collaborative.

Le Google Apps sono servizi web based, accessibili cioè attraverso un semplice browser (come Internet Explorer o Firefox), anche attraverso i dispositivi mobili come gli iPhone.

Cosa ci consentono di fare le Google Apps?

Un sacco di cose…. Dipende, appunto, dalle “App” che si sceglie di utilizzare a supporto delle attività aziendali.

Gmail per le aziende: 25 GB di archiviazione, meno spam, una garanzia di disponibilità del 99,9% come previsto dal contratto di servizio (SLA) e sicurezza email migliorata.

Email, messaggistica immediata, chat vocale e video: Ogni utente può usufruire di 25 GB di spazio di archiviazione per email e chat (50 volte superiore alla media del settore).

  • Accesso alla tua posta in qualunque momento e luogo
  • Gmail è una soluzione sicura offerta tramite Web, che ti consente di essere produttivo ovunque ti trovi, persino quando non sei connesso a Internet.
  • Interoperabilità con Outlook e Blackberry: Utilizza le altre interfacce di posta con cui hai familiarità finché non sarai pronto per l’esperienza Gmail completa.
  • Ricerca immediata delle email: Trascorri meno tempo a organizzare la tua posta e trova rapidamente le tue email grazie alla ricerca fornita da Google per la tua posta in arrivo.
  • Controllo dello spam: Il potente filtro antispam di Gmail tiene lontana la posta indesiderata dalla tua casella. Il filtro di Postini ti permette, inoltre, di personalizzare la protezione antispam.
Google Calendar: Gestione agenda, pianificazione di appuntamenti, calendari online condivisi e sincronizzazione dei calendari su cellulare.
Google Documenti: Documenti, fogli di lavoro e presentazioni. Collabora in tempo reale senza allegati.
Google Gruppi:Gruppi creati dagli utenti con mailing list, facile condivisione dei contenuti e archivi ricercabili.
Google Sites:Creazione di pagine web sicure, senza necessità di programmazione, per intranet e siti di team aziendali.
Google Video:Condivisione di video sicura, privata e in hosting




Le applicazioni Google di collaborazione e messaggistica basate su Web non richiedono hardware o software e necessitano di un’amministrazione minima, offrendo risparmi notevoli di tempo e denaro per le aziende

Il canone delle Google App è di € 40,00 all’anno per ciascun utente. Per cui un’azienda di 10 dipendenti potrà spendere solo € 400,00  all’anno per usufruire di questi servizi. Senza preoccuparsi di eventuali rotture del proprio server… basterà essere dotati di una connessione ADSL per usufruire 24 ore al giorno di questi strumenti.

Gooogle stesso offre uno strumento online per la valutazione dei risparmi legati all’uso delle Apps, confrontandoli con i servizi tradizionali come ad esempio Microsoft Exchange 2007.

Finora abbiamo parlato dei vantaggi. E quali sono, sempre dal punto di vista delle aziende, le “incertezze” nell’utilizzo di queste applicazioni? Un primo fattore di incertezza da parte di alcune aziende è relativo alla sicurezza: “Utilizzando servizi cloud come quelli offerti da Google, non sappiamo più dove sono fisicamente memorizzati i nostri dati….. chi mi garantisce che essi sono al sicuro?” In realtà, noi siamo convinti che sono molto più al sicuro sui server di Google che nel server aziendale. Basti pensare che non tutte le aziende effettuano una operazione semplicissima ma fondamentale: il backup periodico dei propri files!

Un’altra incertezza espressa inizialmente dai nostri clienti è relativa al fatto che solo poche aziende conoscono questi servizi. E anche chi sa cosa sono le Google Apps non è capace o ha timore a migrare la posta elettronica e i file di lavoro su Google. Da questo punto di vista, la soluzione è semplice: affidarsi a dei professionisti in grado di accompagnare l’azienda in ogni passo della migrazione e di consigliare l’utilizzo più performante di questi strumenti.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.