RICETTE/ Riso nero con fonduta, mela verde e mandorle

Scritto da Agnese Gambini |
Pubblicato Lunedì, 19 Dicembre 2011 07:50

di Agnese Gambini

Il riso nero è originario della Cina e in Oriente viene consumato da prima del 2000 a.C. E'sempre stato riservato alle tavole dei nobili perché raro e poco produttivo. Prima dell'ottocento veniva coltivato unicamente per la corte dell’Imperatore ed era severamente proibito al popolo perché ritenuto afrodisiaco.

 

DSC_0571Ancora oggi è considerato un tipo di riso raffinato e il suo costo è molto più elevato di quello comune. In Italia viene chiamato riso “Venere” ed è coltivato solo da pochi anni unicamente nella pianura padana. E' un riso integrale che necessita di 40/45 minuti di cottura, durante la quale sprigiona un profumo forte e legnoso, simile al sandalo. Il color ebano è dovuto alla sottile pellicola che circonda il chicco ricca degli stessi pigmenti antiossidanti  che troviamo nel mirtillo e nell'uva nera. Più questa pellicola è morbida e sottile, più il riso è di buona qualità.


Dosi: per 2 persone     Difficoltà: media    Tempo:  1 ora + 2 ore di infusione della fontina

Ingredienti:

150 gr di riso nero venere

1 mela verde

10-15 mandorle

130 gr di fontina

25 gr di burro

1 tuorlo d'uovo

latte q.b.

Procedimento:

Prima di tutto tagliate la fontina a dadini e tenetela per due ore in infusione nel latte. Lessate il riso in una pentola con abbondante acqua salata per circa 40 minuti (controllate il tempo di cottura indicato nella confezione perchè può variare). Nel frattempo tagliate la mela a dadini e fatela rosolare in una padella con un po' di burro. Ora preparate la fonduta: mettete il burro sul fuoco e quando avrà preso colore versateci la fontina con il latte. Lavoratela molto col mestolo senza farla bollire e quando il formaggio sarà sciolto del tutto ritiratela dal fuoco e aggiungete il tuorlo. Rimettetela per un po' sul fuoco mescolando. La fonduta deve risultare densa come una crema, non deve filare nè avere una consistenza granulosa. Scolate il riso al dente e disponetelo nel piatto (se volete creare una forma decorativa precisa usate un coppapasta), versate la fonduta attorno, aggiungete i dadini di mela e alcune mandorle. Se volete potete aggiungere alcune gocce di sciroppo alla mela verde facendole cadere delicatamente sopra al piatto.

LEGGI ANCHE

RICETTE FACILI/ Muffin alle patate

RICETTE PRIMI PIATTI/ Penne alla vodka con semi di papavero

POLLO AL CURRY/ Bocconcini all'orientale

 

 

Segui l'Infiltrato

LA TUA COMMUNITY
segui l'Infiltrato
I PI CLICCATI SU INFILTRATO.IT