RICETTE FACILI/ Crepes senza uova

IMG_5238

Le critiche verso chi cucina in modo diverso da quelli che sono i canoni e le basi universali, sono sempre abbondanti. Generalmente, dal pregiudizio nascono gli errori. Le crepes sono fondamentalmente, essenzialmente, imprescindibilmente con le uova. Oppure no? Provate a farle, a mangiarle, a farcirle, a sbizzarrirvi: vi accorgerete di come, seppur diverse, sono buonissime!

 

Magari chiamarle crepes può esser considerato un errore: ma cucinare significa avere passione e fantasia, quindi i limiti, seppur lessicali, dovrebbero essere evitati! Facciamo spazio anche in cucina alla tolleranza!

Le crepes sono un piatto di base, semplice, che tutti sanno fare: eppure sono speciali, donano sempre un tocco chic a tutte le preparazioni che le accompagnano. E inoltre sono molto versatili; sia in versione dolce che salata (ma è benvenuta anche la neutra), non c’è limite alle ricette da creare: una torta mille strati, dei cannelloni, dei bei fagottini ricchi o anche come secondo accompagnate da legumi, le crepes possono risolvere qualsiasi problema trasformandosi in ciò che si vuole. Questa è la ricetta base, alla quale va ovviamente aggiunta un’abbondate dose di fantasia.

Dosi: 4 persone           Difficoltà: facile         Tempo: 40 minuti

Crepes senza uova

Ingredienti

125 gr di Farina 0

200 ml di Latte di Soia

50 ml di Acqua

½ cucchiaino di Curcuma

Sale

Procedimento

In una scodella versare la farina e, iniziando già a mescolare con una frusta, il latte e l’acqua. Aggiungere la curcuma (opzionale: in queste quantità dà solo colore) e regolare di sale. Continuare a mescolare velocemente con la frusta per sciogliere tutti gli eventuali grumi. Volendo, per accelerare i tempi, si può usare un frullatore a immersione.

A questo punto, scaldare una padella ben unta d’olio e versare un mestolino d’impasto, cercando di farlo aderire a tutta la superficie della padella: quantità dell’impasto da versare e dimensioni della padella dipendono dal tipo di preparazione che si vuol realizzare. Esistono inoltre delle pratiche crepiere elettriche e antiaderenti, che vanno comunque unte. Appena i bordi della crepes inizieranno a staccarsi leggermente, girarla rapidamente con l’aiuto di una paletta per farla cuocere anche dall’altro lato. Continuare fino ad esaurimento della pastella.

Si mantengono bene in frigorifero per diversi giorni, quindi possono esser preparate con largo anticipo.

Note

Farina: essendo molto versatili, le crepes non temono farine diverse. Con quella di ceci il risultato è sorprendente, ma anche con quella di mais o di grano saraceno, per dare un tocco nordico alla preparazione! 

Sale e Zucchero: un pizzico di sale è sempre presente anche nelle ricette dolci. Se però la preparazione sarà salata, la quantità va aumentata. Stesso discorso per lo zucchero: nelle crepes dolci è bene usarlo tenendo sempre conto dei gusti e del ripieno scelto.

Aromi: le crepes base con l’aggiunta di peperoncino sono comunque molto semplici, ma il profumo e il sapore particolare del peperoncino le renderanno particolarmente adatte ad esse farcite con legumi o verdura cotta. Anche delle erbette come il prezzemolo o il timo o delle spezie come il curry trasformeranno il sapore del piatto finale. Per la versione dolce, la vaniglia è un classico, ma anche cannella o buccia di limone daranno un sapore in più al dolce.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.