Cantine Aperte, l’imperdibile appuntamento è per il 26 maggio

L’appuntamento del Movimento Turismo del Vino coinvolge ogni anno vignaioli e oltre un milione di appassionati e enoturisti.

cantine_aperte_2013

L’ultima domenica di maggio si conferma l’appuntamento annuale alla scoperta di vini e cantine in tutt’Italia. Sono oltre mille aziende agricole e produttori di vini dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, che aprono le loro cantine agli appassionati dell’enoturismo, per degustazioni, banchi d’assaggio e iniziative tutte incentrate sul binomio vino e amicizia, il tema di quest’anno.

L’iniziativa è organizzata dal Movimento Turismo del Vino, il cui obiettivo è quello di promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione.

“Cantine Aperte si conferma l’appuntamento di riferimento per gli enoappassionati per conoscere la cultura del vino raccontata in cantina direttamente dai suoi produttori, ma anche per vivere un’esperienza conviviale autentica ed eclettica, a contatto con natura, arte, musica. Una giornata all’insegna di valori quali amicizia, solidarietà e rispetto per l’ambiente”, racconta la presidente del Movimento Turismo Vino, Daniela Mastroberardino.

Spazio agli assaggi e agli abbinamenti cibo-vino in tutta Italia. Il 25 maggio si parte con le cene con il vignaiolo in Umbria e quelle “sostenibili” in Sicilia, fino alle fattorie didattiche per bambini e alle degustazioni di vini, spumanti e grappe per gli adulti in Lombardia.

Ad Ancona, nelle Marche, i vini e i prodotti tipici si degustano sullo sfondo di una casa colonica della seconda metà dell’Ottocento, dalla quale partono 4 tour alla scoperta dei vigneti del Verdicchio dei Castelli di Jesi. A Trento va di scena nel weekend la mostra Vini del Trentino con l’eno-bus ecologico per visitare le aziende grazie al servizio gratuito di navetta. Il Piemonte propone a Castagnole Monferrato un “porte aperte” dei musei agricoli nelle cantine sotterranee.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE – Libero.it

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.