Reclutamento Guardiamarina in Servizio Permanente: ecco le info e come partecipare al concorso

guardiamarina permanente

Il Ministero della Difesa ha indotto un concorso straordinario per il reclutamento di Guardiamarina in Servizio Permanente: ecco tutte le info per partecipare al concorso, il bando da stampare in pdf e la domanda da presentare.

 

POSTI A CONCORSOÈ indetto un concorso straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento di 3 (tre) Guardiamarina in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo Sanitario Militare Marittimo con la seguente ripartizione di posti:

a) 2 (due) per laureati in biologia o in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche;

b) 1 (uno) per laureati in odontoiatria.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONEAl concorso di cui al precedente art. 1 possono partecipare concorrenti di entrambi i sessi, che alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande (29 dicembre 2014, ndr):

a) sono cittadini italiani;

b) non hanno superato il giorno di compimento del 32° anno di età. Eventuali aumenti dei limiti di età previsti dalle vigenti disposizioni di legge per l’ammissione ai pubblici impieghi non trovano applicazione;

c) godono dei diritti civili e politici;

d) sono in possesso di una delle seguenti lauree: laurea magistrale in biologia o in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche, diploma di abilitazione all’esercizio della professione di biologo e diploma di specializzazione in patologia clinica o in microbiologia o in biochimica (art. 1, comma 1, lettera a); laurea magistrale in odontoiatria e diploma di abilitazione all’esercizio della professione di odontoiatra (art. 1, comma 1, lettera b). Saranno ritenuti validi anche i diplomi di laurea o le lauree specialistiche conseguiti secondo i precedenti ordinamenti, equiparati ai sensi del decreto interministeriale 9 luglio 2009 alle predette lauree magistrali, ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici. Saranno inoltre ritenuti validi i titoli accademici italiani che, per la partecipazione ai concorsi per l’accesso al pubblico impiego, sono dichiarati equipollenti a quelli richiesti. Allo scopo, gli interessati avranno cura di allegare alla domanda di partecipazione la relativa attestazione di equipollenza. La partecipazione al concorso dei concorrenti che hanno conseguito all’estero il titolo di studio prescritto è subordinata al riconoscimento, da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dell’equiparazione dei titoli precedentemente elencati. All’uopo gli interessati avranno cura di allegare alla domanda di partecipazione al concorso, con le modalità sopraindicate, l’attestazione di equiparazione al titolo di studio previsto in Italia;

e) non sono stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento volontario nelle Forze Armate o di Polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;

f) non sono stati dichiarati obiettori di coscienza ovvero ammessi a prestare servizio sostitutivo civile ai sensi dell’art. 636, comma 1 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, a meno che, decorsi almeno cinque anni dalla data in cui sono stati collocati in congedo secondo le norme previste per il servizio di leva, abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (solo se concorrenti di sesso maschile);

g) non sono stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi. Ogni variazione della posizione giudiziaria che intervenga fino al conseguimento della nomina a Guardiamarina in servizio permanente deve essere segnalata con immediatezza con le modalità indicate nel successivo art. 5, comma 3;

h) non sono stati sottoposti a misure di prevenzione; i) hanno tenuto condotta incensurabile;

l) non hanno tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato.

SVOLGIMENTO DEL CONCORSOLo svolgimento del concorso prevede:

a) due prove scritte (una di cultura generale e una di cultura tecnico-scientifica);

b) valutazione dei titoli di merito;

c) accertamenti psico-fisici;

d) accertamento attitudinale;

e) prova di efficienza fisica;

f) prova orale;

g) prova orale facoltativa di lingua straniera. Ai suddetti accertamenti e prove i concorrenti dovranno esibire la carta d’identità o altro documento di riconoscimento, provvisto di fotografia e in corso di validità, rilasciato da una Amministrazione dello Stato.

PROVE SCRITTEI partecipanti al concorso di cui al precedente art. 1 dovranno sostenere:

a) una prova scritta di cultura generale;

b) una prova scritta di cultura tecnico-scientifica, entrambe della durata massima di sei ore. I relativi programmi d’esame sono riportati nell’allegato A del bando.

VALUTAZIONE DEI TITOLI DI MERITOLa commissione esaminatrice provvederà ad attribuire a ciascun concorrente fino a un massimo di 10/30, secondo quanto di seguito riportato:

a) attività professionale svolta presso Enti Pubblici o assimilati: massimo punti 4/30;

b) titoli accademici posseduti in aggiunta al titolo di studio richiesto per la partecipazione al concorso: massimo punti 4/30;

c) attività svolta senza demerito nell’ambito delle Forze Armate, Forze di Polizia o Corpi Armati dello Stato o in altre strutture pubbliche e/o private: massimo punti 2/30.

PROVA DI EFFICIENZA FISICALe prove consisteranno:

a) nell’esecuzione obbligatoria dei seguenti esercizi:

– nuoto 25 metri (qualunque stile);

– piegamenti sulle braccia;

b) nell’esecuzione a scelta di uno dei seguenti esercizi:

– addominali;

– corsa piana 1000 metri.

PROVA ORALE – La prova orale si intenderà superata se il concorrente avrà ottenuto una votazione non inferiore a 21/30, utile per la formazione della graduatoria di merito di cui al successivo art. 14. 4. I concorrenti idonei alla prova orale, semprechè lo abbiano chiesto nella domanda di partecipazione al concorso, sosterranno una prova orale facoltativa di lingua straniera (non più di due lingue scelte fra la francese, l’inglese, la spagnola e la tedesca), della durata massima di quindici minuti per ognuna delle lingue scelte, che sarà svolta con le seguenti modalità:

a) breve colloquio di carattere generale;

b) lettura di un brano di senso compiuto, sintesi e valutazione personale;

c) conversazione guidata che abbia come spunto il brano.

Ai concorrenti che sosterranno detta prova sarà assegnato un punteggio aggiuntivo in relazione al voto conseguito in ciascuna delle lingue prescelte.

SCARICA IL BANDO IN FORMATO PDF – CLICCA QUI

STAMPA LA DOMANDA – CLICCA QUI

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.