“Recoil”: l’electro hip hop di Alan Wilder, ex Depeche Mode

Alan Wilder, ex Depeche Mode, presenta Recoil al Circolo degli Artisti di Roma. Tripudio electro trip hop.

di Luca Martino

Alan Wilder, ex Depeche Mode,  presenta Luci soffuse al Circolo Degli Artisti, nella piccola sala centrale più di cento persone accalcate, con videofonini e fotocamere attendono l’inizio della performance audio-visiva di Alan Wilder. Sono le 22:30 quando spunta sul palco Wilder seguito dal fonico Paul Kendall; tra applausi e urla ecco che lo spettacolo inizia…

..Atmosfere sgargianti, interdette ad oltranza , sconvolgenti nell’esplicitare il conflitto e ipnotiche nell’affrontarlo senza tregua…Un’attenta selezione di brani tra cui Strange Hours, Want, Shunt, scanditi dal vulnerabile funambolismo di chi contempla l’essere nella sua essenza più intima. Sublime la performance.. Compositore, arrangiatore e produttore, Wilder lascia nel 1995 i Depeche Mode e intraprende un percorso personale dando vita al progetto “Recoil”.

Sotto la produzione della Mute Records pubblica diversi album e per la prima volta si esibisce in un tour mondiale. Una retrospettiva che raccoglie 14 brani intensi, intrisi di tutto il suo perfezionismo astratto. Un’accurata selezione estrapolata dal suo progetto che comprende dischi quali: “1+2”,”Hidrology”, “Bloodline”, seguito da “Unsound Methods”, “ Liquid” con la collaborazione delle vocalist Diamanda Galas e Nicole Blackman,” Prey” ed infine ”subHuman”.

GUARDA IL VIDEO

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.