Litfiba Tour 2010: Oro Nero nella reunion di Pelù e Renzulli

Piero Pelù e Ghigo Renzulli di nuovo insieme per il “Litfiba Tour 2010”. L’Oro Nero di una reunion inaspettata.

di Vittorio Di Lallo

Piero Pelù e Ghigo Renzulli di nuovo insieme per il “Litfiba Tour 2010”. L’Oro Nero di una reunion inaspettata.Non sarò  eroe / Non sarei stato mai / Tradire e fuggire / E’ il ricordo che restera`

(Eroi nel vento, Litfiba – 1985)

E’ il 1985, e a Firenze la bomba Litfiba esplode con un album che definire leggendario non è affatto un’esagerazione. Desaparecido è una pietra miliare del rock italiano, aperto da quella Eroi nel vento destinata a diventare un inno della new wave degli anni Ottanta. Da allora, e fino alla metà del decennio successivo, i Litfiba hanno rappresentato una delle realtà rock nazionali più concrete e convincenti.

Nel 1987 esce 17 Re, probabilmente il loro capolavoro, e uno dei capolavori del rock tricolore, ancora notevolmente influenzato dalla new wave inglese. La svolta artistica (e commerciale) della premiata ditta Pelù-Renzulli avviene nel 1990 con El Diablo: abbandonate le raffinatezze del periodo new wave, la strada scelta dai nostri ora è quella di un rock senza fronzoli, potente e diretto, soluzione che si dimostra alquanto efficace sul piano commerciale, anche se perde qualcosa della magia dei primi due album.

Tuttavia, fino a Spirito (per chi scrive è l’ultimo album degno di nota della band), i Litfiba hanno dimostrato di saper maneggiare la materia rock come pochi altri in Italia, coniando un loro personalissimo verbo che ha soprattutto nella voce e nella presenza scenica di Piero Pelù i suoi punti di forza, impreziosito da un’immaginario esoterico basato soprattutto sui quattro elementi fondamentali (fuoco, terra, aria, acqua). Raramente vi imbatterete in una canzone d’amore ascoltando la band fiorentina.

Con Infinito (1999) però, i Litfiba esauriscono le idee, fino alla inevitabile separazione fra le due anime del gruppo, Pelù da un lato, e il chitarrista Ghigo Renzulli dall’altro. Pelù tenta un’improbabile carriera solista, rinnegando completamente le sue origini rock: il risultato è un suicidio artistico, all’insegna del pop più insulso e banale, che viene ben accolto dal grande pubblico e dalle radio commerciali (ma non dai vecchi fans). Da parte sua  Renzulli rifonda i Litfiba con un nuovo frontman, che ovviamente fa rimpiangere i bei tempi con Pelù.

Inaspettatamente, dopo un divorzio durato undici anni, il cantante e il chitarrista decidono di rimettere in piedi la band, con una reunion e l’uscita di un nuovo singolo (Oro nero) e di un tour effettuato in aprile che ha fatto registrare il sold-out ovunque, merito soprattutto di una scaletta molto orientata verso il periodo d’oro degli anni Novanta. E il successo ottenuto ha convinto Pelù e Renzulli a proseguire l’attività live con l’annuncio di nuove esibizioni anche a luglio e ad agosto.

Ma non è tutto oro quello che luccica. Qualcuno ha giustamente storto il naso di fronte al prezzo dei biglietti, che si aggira sui 35 euro: un prezzo relativamente alto per una band comunque attempata e da sempre vicina ai fans. Non sono mancate poi le solite voci critiche all’intera operazione: è la pura passione di suonare ancora insieme che ha spinto alla reunion o il bisogno di gonfiare il portafogli? eppure, la maggior parte di coloro che li ha già visti ad aprile, giura che sul palco non si sono risparmiati. Ma i Litfiba di una volta erano un’altra cosa.

Si tratta comunque di un’occasione (forse l’ultima?) di rivedere dal vivo una band che ha segnato, nel bene e nel male, la storia del rock italiano per almeno dieci anni, fino all’esplosione di gruppi come Afterhours e Marlene Kuntz, che già da qualche anno ne minavano la leadership di gruppo-guida del rock nazionale. Ma questa è già un’altra storia.

Segnaliamo le date del Litfiba Tour 2010:

17 luglio: Noci (BA) – Foro Boario
19 luglio: Napoli – Arena Flegrea
22 luglio: Roma – Festival RomaRock – Le Capannelle
24 luglio: Arezzo – Parco della Fortezza Medicea Il Prato
26 luglio: Collegno (TO) – Parco della Certosa Reale
27 luglio: Carpi (MO) – Piazza Martiri (nella stessa serata anche gli Elio e le Storie Tese e Patti Smith)
29 luglio: Villafranca – Parco del Castello
31 luglio: Bergamo – Fiera
5 agosto: Grottammare – Stadio
7 agosto: Majano (UD) – Piazza
10 agosto: Cagliari – Fiera
13 agosto: Campofelice di Roccella (PA) – (Luogo ancora indefinito)
16 agosto: Catanzaro – (Luogo ancora indefinito)

GUARDA IL VIDEO

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.