LIBRI DA LEGGERE/ “Un altro giro di giostra” di Tiziano Terzani

"Un altro giro di giostra” è un romanzo del giornalista e scrittore Tiziano Terzani, pubblicato nella primavera del 2004, qualche mese prima della sua morte. Racconta l’ultimo viaggio dell’autore dopo aver saputo di essere affetto da un tumore all’intestino. Il suo scopo è scoprire le altre facce della vita,  lascandosi alle spalle quelle vecchie, considerate la causa della sua orrenda malattia.

di Maria Ciavotta

un-altro-giro-di-giostra«Viaggiare era sempre stato per me un modo di vivere e ora avevo preso la malattia come un altro viaggio: un viaggio involontario, non previsto, per il quale non avevo carte geografiche, per il quale non mi ero in alcun modo preparato, ma che di tutti i viaggi fatti fino ad allora era il più impegnativo, il più intenso».

Così, dopo estenuanti radio e chemio terapie, viaggia per l’Oriente alla scoperta della medicina alternativa, senza peraltro mai crederci fino in fondo.

“Vivo ora, qui, con la sensazione che l’universo è straordinario, che niente, mai ci succede per caso e che la vita è una continua scoperta. E io sono particolarmente fortunato perché, ora più che mai, ogni giorno è davvero un altro giro di giostra.”

La malattia accompagna inesorabilmente Terzani in tutto il mondo, da New York  all’India, dalle Filippine a Hong Kong, viaggiando senza limiti alla ricerca di una cura, ricercandola disperatamente anche dietro ad uno stregone, oltre che nella medicina classica.

Il libro è sorretto da una scrittura intima e disarmante. Ogni capitolo è pervaso da grandi lezioni di vita, situazione che potrebbe sembrare paradossale dato che si tratta di un viaggio verso la morte. 

"Non volevo morire senza aver capito perché ero vissuto". O, molto più semplicemente, dovevo trovare dentro di me il seme di una pace che poi avrei potuto far germogliare ovunque.”

La “morale” (se di morale può parlarsi) del libro è che Terzani in qualche modo riesce a sconfiggere la malattia, in un modo che apparentemente potrebbe sembrare meno utile, ma che in realtà non lo è. Egli non si abbatte, ma, consapevole di questo suo ultimo viaggio, trova la forza per analizzare quello che è stato e preparare un nuovo sé.

 

POTREBBERO INTERESSARTI

LIBRI DA LEGGERE/ Acciaio di Silvia Avallone

LIBRI DA LEGGERE/ "La metamorfosi" di Franz Kafka

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.