VIDEO/ Greenpeace:”Fallout – Chernobyl 25 years later”…

Ieri era la giornata dedicata alla terra. Purtroppo la settimana appena trascorsa non ci consente di festeggiare nel migliore dei modi e di guardare al futuro con animo sereno. Anzi. I motivi principali sono due, gli stessi che legano il Giappone e l’Italia… Proponiamo un documentario di Greenpeace che mostra Chernobyl oggi: uno sguardo al tragico evento del passato per capire meglio la gravità della catastrofe giapponese e comprendere “l’indecisione” italiana di fronte al nucleare si o nucleare no.

rubrica a cura di Donato Giannini

YouTube_-_Fallout_-_Chernobyl_25_years_later_-_Photoessay_by_Robert_KnothIl primo è la decisione del governo italiano di privare i cittadini del loro diritto di espressione sulla questione nucleare con il preciso obiettivo di affossare il referendum. Il secondo è la notizia del rilevamento di tracce di iodio nel latte materno di quattro donne. Tutte nelle vicinanze di Tokyo. «I timori sono eccessivi» afferma il capo di gabinetto del ministero giapponese, Yukio Edano. Ma resta il fatto di aver trovato lo iodio radioattivo nel latte di quattro donne. Dall’altro versante, quello occidentale – precisamente quello italiano – il governo  ha annunciato la sospensione dei programmi nucleari. Sembrerebbe un escamotage per sopprimere il referendum di giugno. Già nel marzo scorso il governo Berlusconi ha cercato, attraverso un decreto, di fermare la corsa delle energie rinnovabili in Italia, uno dei pochi settori economici in crescita in un Paese in ginocchio. La pista che segue sembra ben tracciata.

Oggi, Infiltrato.it propone un documentario di Greenpeace che mostra come, dopo venticinque anni dal disastro di Chernobyl, le conseguenze siano ancora presenti. Uno sguardo al tragico evento del passato per capire meglio la gravità della catastrofe giapponese e comprendere “l’indecisione” italiana di fronte ad un problema mondiale e una questione nazionale. Struggente nella sua verità, il video mostra la preoccupazione, la desolazione interiore e i problemi fisici connessi a quel lontano 26 aprile 1986.

Buona visione.

 

GUARDA IL VIDEO "Fallout – Chernobyl 25 years later"

 

 

LEGGI ANCHE

NUCLEARE IN ITALIA/ Pro e contro di una “pazzia” economica e ambientale…

NUCLEARE IN MOLISE/ Se la Corte Costituzionale rema contro la volontà popolare…

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.