CINEMA INFILTRATO/ “La partita lenta” di Paolo Sorrentino

Continua la nostra rassegna settimanale di cortometraggi. Per la prima volta un grande nome del cinema. Paolo Sorrentino con la sua “Partita lenta”, prodotto cinematografico del progetto “PerFiducia”. Grande tecnica e grande espressività per uno dei migliori cineasti italiani in circolazione, ora alle prese con il suo ultimo film di taglio internazionale con la collaborazione di Sean Penn.

a cura di FS

La_partita_lentaNon ha bisogno di presentazioni Paolo Sorrentino. Capolavori come “L’amico di famiglia”, “Le conseguenze dell’amore e “Il divo” sono sicuramente i migliori prodotti cinematografici degli ultimi anni del cinema italiano, che lo hanno portato nell’olimpo dei grandi artisti. Sorrentino , in questo caso, si è cimentato in un corto che fa parte del progetto “PerFiducia”, promosso dalla banca San Paolo per “far esaltare la cultura italiana attraverso la fiducia in quanto forza positiva”. Tre diversi punti di vista affidati a tre grandi del cinema italiano. Insieme a Gabriele Salvatores e Ermanno Olmi, il regista napoletano ha firmato uno dei tre corti. La fantasia e il talento di Sorrentino rendono l’opera davvero magica.

“La partita lenta” è il nome del cortometraggio. Nove minuti in cui le parole lasciano spazio alle immagini. Pochi sono i registi che riescono a rendere allo spettatore il messaggio attraverso il solo uso delle immagini. Non servono dialoghi o battute per esprimere ciò che si vuole comunicare, bastano espressioni e densità dei movimenti di macchina. Sorrentino in questo è un vero maestro. Il suo lavoro è il punto di incontro tra lo sperimentalismo e il prodotto fruibile al grande pubblico.

 SCHEDA TECNICA

TITOLO: La partita lenta

DURATA: 9’ 59’’

PAESE DI PRODUZIONE: Italia

ANNO DI PRODUZIONE: 2009

DIRETTO DA: Paolo Sorrentino

La partita lenta – Paolo Sorrentino


GUARDA ANCHE

CINEMA INFILTRATO/ “Ghost”, il fantasma interiore di Tobia Gundorff Boesen

Intercambio, lo sconvolgente cortometraggio di Antonello Novellino

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.