MOLISE CINEMA/ Proclamati i vincitori della nona edizione

Con la premiazione dei concorsi termina la nona edizione di MoliseCinema. Durante la cerimonia che si è svolta nell’Arena di Casacalenda, sono stati proclamati i vincitori delle tre sezioni:Paesi in cortoPercorsi Frontiere.

i_vinPer la sezione dei corti internazionali Paesi in corto. Premio Carlo Montuori,” la giuria composta da Alberto CastagnaMatteo di Castro,Maurizio di Rienzo ha aggiudicato i seguenti premi: Premio per il miglior cortometraggioThe wind is blowing on my street/Dar Kouche baad Miayadm di Saba Riazi (Iran/Usa) MotivazioneSemplice, reale, profondo.Lo sguardo emblematico della regista racconta un momento di sofferta vitalità dei due protagonisti, interpretati linearmente e con forza come nella migliore cinematografia dell’Iran.

La Giuria ha inoltre assegnato un premio speciale a: The trip/Ha Tiyu – diOded Graziani (Israele). Motivazione: uno spaccato inedito della borghesia israeliana in cui due piani drammatici distinti si risolvono in modo esemplare.Una Menzione è stata assegnata anche a: Suiker/sugar di Jeroen Annokkeé (Olanda): un film che dimostra una volta di più che si può ridere di tutto anche della morte, come hanno insegnato i grandi maestri.

Per la sezione dei cortometraggi  nazionali: Percorsi: concorso corti italiani la Giuria composta da:  Christian Carmosino, Maria di Biase, Corrado Nuzzo, Elisabetta pandimiglio ha assegnato il primo premio aSalvatore di Bruno e Fabrizio Urso. Motivazione: Una sceneggiatura essenziale, una regia efficace e una recitazione mai sopra le righe, raccontano con il giusto realismo, senza enfasi e facile retorica, il dramma di due esistenze segnate dal mondo del precariato.

Una menzione speciale va a: Linea Nigra di Anna Gigante per la scelta di accostarsi con sensibilità e padronanza formale al dramma di una maternità negata. Menzione speciale infine a: Omero bello di Nonna di Marco Chiarini perché attraverso uno sguardo divertito e un personale utilizzo delle tecniche di animazione, il film racconta uno scambio affettivo capace di superare drammi e barriere mentali.

Ci sono poi i vincitori della sezione Frontiere – Premio Giuseppe Folchi, il concorso riservato ai documentari. La Giuria composta da: Mariangela Barbanente – Christian Carmosino – Gianfranco Pannone aggiudica il premio come miglior film documentario, ex aequo a, Folder di Cosimo Terlizzi, e a Il Valzer Dello Zecchino di Vito Palmieri. Il primo per essere “un diario intimo, ai limiti del narcisismo,che rivela una riflessione universale sulla ricerca della propria identità più profonda. Come in un mosaico, partendo da frammenti di vita, il regista – recita la motivazione dei giurati – costruisce una delicata struttura narrativa. Un viaggio condiviso, dove si affermano la ricerca espressiva e la sfida costante ad allargare i confini di quello che si può e non si può raccontare”. Il secondo è per la giuria: “Una fotografia sgranata di destini familiari aggrappati al supposto talento dei propri figli. Una generazione, quella dei figli, sovraccaricata delle aspirazioni dei genitori. Pur con qualche incertezza formale, il regista riesce a raccontare un’Italia sofferente e umana dove l’unico riscatto possibile sembra essere l’effimera ebbrezza dell’apparire televisivo”.

Si chiude così la nona edizione di MoliseCinema, l’ormai tradizionale appuntamento con il grande cinema, nei piccoli paesi. Quest’anno, il festival ha rafforzato il carattere internazionale della sua selezione, come dimostrano gli oltre mille cortometraggi giunti a Casacalenda da ben 67 paesi. Ma, al di là, delle cifre, MoliseCinema 2011 si è ormai consolidato come un appuntamento importante  nel panorama dei festival italia, diceFederico Pommier Vincelli – direttore artistico -, coniugando qualità e cinema popolare. Nonostante i tagli alla cultura e il clima di crisi, il nostro festival cresce e riesce a coinvolgere ogni anno un pubblico sempre più ampio.

Alle proiezioni in programma si sono aggiunti  eventi, incontri e ospiti che hanno animato il festival: Peppe ServilloAureliano AmadeiGiacomo CiarrapicoGiuseppe GagliardiLino GuancialeGianfranco Pannone,Giovanni Piperno, Antonio PascaleFranco Arminio. Tra gli eventi il Concerto di Ferruccio SpinettiPetra Magoni in Musica nuda. Inoltre la presenza di Roy Paci che si è esibito in un film concerto e della cantautrice Nathalie.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.