Eclipse: il terzo episodio della saga di Twilight

Eclipse, il terzo episodio della saga di Twilight, comincia con le parole di Robert Frost: ghiaccio e fuoco…Guarda il trailer italiano

di Alice Coccia

Eclipse, il terzo episodio della saga di Twilight, comincia con le parole di Robert Frost: ghiaccio e fuoco…Guarda il trailer italianoLe parole di Robert Frost dettano l’incipit di Eclipse, terzo capitolo della saga più affascinante del momento, Twilight.

 Isabella Swan (Kristen Stewart), protagonista femminile della  famosa tetralogia, si trova stavolta faccia a faccia con la scelta della  sua vita: il glaciale vampiro Edward (Robert Pattinson) o l’ardente  licantropo Jacob (Taylor Lautner).

 La pellicola segue la vicenda decisiva di un amore sopra le righe, che  si culla tra il mondo di mortali “uomini-lupo” ricomparsi per  proteggere la stirpe umana e la seducente dimensione immortale di  algidi e bellissimi vampiri.  Il tutto è giocato sullo sfondo di vendette  personali ed entusiasmanti battaglie tra entità soprannaturali,  naturalmente evidenziate da una ormai nota americana maestria  nell’uso di effetti speciali.

 I numeri del successo di Eclipse parlano chiaro: in uscita il 30  giugno e programmato in 788 sale ha incassato solo nel weekend 4  milioni di euro ed è già ad un box office totale di 7 milioni 802 mila  euro.

 La saga cinematografica di Twilight, composta da quattro film (di cui  l’ultimo, Breaking Down, in uscita probabilmente nel novembre 2011) deriva la sua fortuna dall’omonimo bestseller mondiale, ideato da Stephenie Meyer.

La scrittrice svela di essere stata ispirata per la stesura del primo romanzo, da un particolare sogno notturno, che la trasportò in una realtà romantica e al tempo stesso incantata. La Meyer confessa di aver sentito l’esigenza di far vivere i protagonisti della visione (Edward e Bella) attraverso la sua penna e da lì iniziò un susseguirsi spontaneo di idee per la creazione degli altri personaggi.

La peculiarità del romanzo, si scopre proprio nell’essenza dei caratteri umani (e non) presenti nella storia, che si rispecchiano nella recitazione e nella fisiognomica degli attori. Animati da una varietà di sentimenti, ogni personaggio incarna lo spirito delle pagine dei libri, che a loro volta celano una gamma non indifferente di cenni simbolici, particolarmente espliciti in Eclipse. È lampante come la scelta dinanzi cui Bella viene posta (l’immortale ed etereo vampiro o l’istintivo e carnale licantropo), suggerisca le due diverse facce dell’amore: quello apollineo e platonico vissuto con Edward e quello terreno e dionisiaco assaporato con Jacob.

Inoltre il regista del film, David Slade, si distingue per la sua abilità nel dare la giusta dose di azione in una pellicola che è pur sempre animata da“mostri”di ogni specie. Per la prima volta vediamo corpi che si sgretolano, battaglie tra vampiri e licantropi, creando la suspense necessaria per un “fantasy movie”, accompagnato dal ritmo delle musiche di Howard Shore, già compositore del Signore degli anelli.

La fortuna del terzo episodio, deve i suoi ringraziamenti alla maturità stilistica e contenutistica che Slade è riuscito a toccare, ad una fluidità narrativa e ad un montaggio che non annoia, riuscendo a trasformare un film per ragazzi in un emblematico vaso di Pandora ancora da scoprire.

GUARDA IL TRAILER

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.