CORTOMETRAGGI/ Trenita(g)lia – Ti salva la vita, ma anche no

di Donato Giannini

Molte, anzi moltissime persone durante le vacanze di Natale si sono spostate per tornare a casa o nel posto di lavoro scegliendo Trenitalia. Una garanzia se si scegliesse di fare qualche avventura nel Grand Canyon o in Tanzania. Ma qui si tratta di un semplice spostamento regionale o interregionale. Dal disagio è nata una brillante idea che ha dato vita al cortometraggio di Giuliano Capozzi, Trenitaglia – Ti salva la vita. Un irriverente omaggio alla compagnia di trasporti italiana. Un corto che dall’inizio alla fine non vi farà trattenere le risate.

trenitaliaTrenitalia taglia. Ma salva la vita. E neanche se ne accorge perché impegnata a “festeggiare la nascita della nipotina del ferroviere” (forse). Lunedì,  Infiltrato.it, ha realizzato un video (e invitiamo a guardarlo) su quello che realmente succede (e spesso) sul tratto Campobasso – Roma. Su quei binari che ogni giorno trasportano centinaia di persone dal Molise alla capitale. La maggior parte di loro sono studenti e lavoratori che con una certa frequenta affrontano queste sventure.

Di problemi le Ferrovie dello Stato ne hanno molti e forse è meglio farsi due risate . A sdrammatizzare la situazione ci hanno pensato tre ragazzi residenti a Roma. Dall’idea di Monica Mariotti, con la regia di Giuliano Capozzi e interpretato da Gian Luca Bianchini è nato Trenitaglia – Ti salva la vita, un divertente cortometraggio che descrive, o tenta di descrivere, gli ultimi attimi del giovane protagonista che ha scelto di togliersi la vita buttandosi sotto un treno. Ma non ci sarà mai un ultimo viaggio in treno. E, in questo caso, neanche sotto il treno. Soprattutto con Trenitalia causa il più grande limite dei treni italiani: la puntualità

Le ultime riflessioni di una vita, l’ultima lettera e l’addio ai cari. In quattro minuti di riprese, il tentativo di suicidarsi. Ma l’involontario killer non riesce ad adempiere al suo compito. L’attesa è estenuante soprattutto se di mezzo c’è la decisione di morire. Ma il male si trasforma (su Trenitalia non si può contare neanche su cose del genere) in bene poiché tutto ci si aspetta tranne attendere il treno un’eternità o addirittura udire dal suono elettronico dell’annunciatore la soppressione o la sparizione del treno stesso. Ma “Trenitalia si scusa, per non essersi scusata nell’annuncio precedente”. Insomma, non gli riesce bene niente.

Buona Visione

SCHEDA TECNICA

TITOLO: Trenitaglia – Ti salva la vita

DURATA: 4’ 27’’

PAESE DI PRODUZIONE: Roma

ANNO DI PRODUZIONE: 2012

LINGUA: Italiano

DIRETTO DA: Giuliano Capozzi

GUARDA TRENITAGLIA- TI SALVA LA VITA 

   

LEGGI ANCHE

TRENITALIA/ Campobasso-Roma, il viaggio della speranza

ODISSEA TRENITALIA/ Da Campobasso impossibile conoscere gli orari per il Nord Italia

SCANDALO TRENITALIA/ La proposta dell’OML:”Un treno di….Vaffanculo”

CINEMA INFILTRATO/ “Oltre le mura – Un altro mondo” di Giuliano Capozzi

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.