Valeria Solesin morta, la conferma del papà: “Stava entrando al Bataclan e…”.

Valeria Solesin morta, eccola in una foto recente pubblicata su Facebook

Valeria Solesin morta, eccola in una foto recente pubblicata su Facebook

Valeria Solesin morta, la ragazza veneta non ce l’ha fatta a sopravvivere alla strage del Bataclan, come conferma il papà “Stava entrando al Bataclan e…”. La Farnesina però parla di verifiche ancora in corso.

Valeria Solesin morta.

La ragazza italiana stava svolgendo un dottorato in demografia all’Idem (l’istituto di Demografia dell’Università della Sorbona Parigi 1) e si trovava con il fidanzato e i due amici all’ingresso del ‘Bataclan’ nel momento del primo blitz dei terroristi.

Non erano ancora nella sala, ha spiegato dopo la strage un’amica veneziana della famiglia, che per prima ha dato la notizia della scomparsa di Valeria sui social media. Ma lì si sono staccati; nella calca gli altri tre hanno perso contatto con Valeria. Nessuno l’ha più vista.

Già nella notte – racconta l’amica – abbiamo tentato di contattarla ma non c’è stato nulla da fare nel caos che è seguito all’assalto“.

Stava entrando nel teatro quando deve esserci stato l’assalto. Proprio in questa fase sarebbe stata separata dal gruppo, perdendo la borsa con cellulare e documenti che è stata raccolta da una sua amica; poi il nulla“, scrive l’Ansa.

Il papà di Valeria ha spiegato i particolari all’Adnkronos: “Mi pare di capire che Valeria sia morta già venerdì. Non abbiamo avuto nessuna notizia dalla Farnesina ma lo abbiamo appreso attraverso il fidanzato e gli amici che hanno seguito la vicenda lì a Parigi e avrebbero avuto notizie della sua morte”.

Sul fronte istituzionale, però, la Farnesina tiene accesa ancora una flebile speranza, precisando che le verifiche sono ancora in corso. L’ambasciatore italiano a Parigi, Giandomenico Magliano, si trova in questo momento all’obitorio per verificare se tra i corpi non identificati ci sia anche quello della studentessa italiana Valeria Solesin.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.