GEOMECCANICA/ Il gioco delle tre carte: ecco i documenti esclusivi che inchiodano i furbetti

Oramai sta venendo fuori con chiarezza che troppi inciuci economico-finanziari sono stati messi in atto pur di mettere gli operai alla berlina e accaparrarsi per quattro soldi quello che rimaneva – e cioè tanto – di un’azienda dal passato luminoso. Pubblichiamo in esclusiva i documenti che dimostrano gli intrecci societari….

di Andrea Succi

pag_1…Tra chi avrebbe dovuto salvare l’azienda – in primis Alessandro Bassani, l’ultimo Direttore Generale in carica – e chi le ha dato il colpo di grazia con il pignoramento dei beni – la Comaia Srl di Petrecchia & Co.

Senza dimenticare le responsabilità della Regione e di Finmolise, che avrebbero dovuto controllare quanto di “losco” stava accadendo e invece hanno lasciato fare. Ma questo è un altro capitolo che affronteremo in separata sede.

Mettiamo le visure camerali di Comaia Srl e Drill Rental Service Srl a disposizione di quanti vogliano incrociare le informazioni e approfondire  quello che è successo negli ultimi due anni di vita della Geomeccanica.

Mentre gli operai salivano sui tetti e alcuni politici – Sorbo, Petraroia e Romano in testa – promuovevano iniziative a sostegno della protesta, mentre tanti chiedevano ai vertici regionali cosa stesse accadendo, c’era chi stringeva accordi per prendere il malloppo e andare a far danni altrove.

Riportiamo uno stralcio dell’inchiesta pubblicata venerdì scorso per fare ulteriore chiarezza, confrontando quel che è stato scritto con la documentazione scaricabile in fondo all’articolo.

“Come può accadere che il Direttore generale di un’azienda in crisi come la Geomeccanica, piuttosto che cercare di risolverne i problemi, costituisca una nuova società con il medesimo oggetto sociale della Geomeccanica – la DRS Srl – per giunta in accordo con un concorrente, la Comaia Srl, che poi risulterà essere il soggetto che chiede il pignoramento?

Tutto è possibile. Con il gioco delle tre carte.

Stando così le cose, il sospetto di organi inquirenti e operai è che qualcuno abbia voluto fare il furbetto, mandando in malora una grande azienda per svuotarla e spostare il contenuto da un’altra parte.

Proviamo a fare un piccolo passo indietro e svelare alcuni retroscena che potrebbero aiutare a definire meglio il quadro della situazione.

A Gennaio 2009 la proprietà e il consiglio di amministrazione di Geomeccanica – in cui siede anche un rappresentante della Regione –  decidono di cambiare il direttore generale. Via Giuseppe Senatore, dentro Fabio Ottaviano, che rimane solo pochi mesi – fino a Giugno 2009 – ma che fa in tempo a modificare alcuni assetti amministrativi.

Da Giugno 2009 subentra, sempre in qualità di Direttore generale, Alessandro Bassani. Chi si aspettava da lui un nuovo piano industriale, magari per rilanciare l’azienda, rimane però deluso. Eppure l’immobilismo di Bassani si circoscrive solo all’interno di Geomeccanica, perché il 30 Giugno 2009 – sono passati pochi giorni dal suo insediamento quale nuovo Dg – pensa bene di costituire la CMV Machinery Srl.

La novella società, di cui Bassani risulta amministratore unico – e che come abbiamo visto ha lo stesso oggetto sociale della Geomeccanica – vede tra i soci Rosaria Scardamaglia e Massimo Petrecchia, rispettivamente moglie e figlio di quel Fabrizio Petrecchia proprietario della Comaia Srl. E sarà proprio la Comaia a dare il colpo di grazia alla Geomeccanica, chiedendone il pignoramento e appropriandosi di tutti i beni, magazzino compreso.

L’ipotesi più accreditatasecondo persone ben informate dei fatti – è che probabilmente la Comaia voleva far fuori Geomeccanica, occupando il suo posto sul mercato, e si è servita di Bassani per raggiungere l’obiettivo. Probabilmente la DRS Srl – la nuova società costituita proprio con Bassani e che guarda caso ha nella denominazione iniziale il nome CMV – serve a questo scopo.

Il sospetto di movimenti poco chiari diventa ancora più forte se consideriamo che la Comaia, incassato il pignoramento della Geomeccanica , decide di cambiare sede legale e nome alla CMV Machinery – che si sposta da Cassino a Pignataro Interamna , diventando DRS Srl – e di assumere una parte importante della dirigenza di Geomeccanica, il cui magazzino è – probabilmente – la dote di partenza proprio della DRS.”

 

Scarica la visura camerale della Comaia Srl

Scarica la visura camerale della Drs Srl


APPROFONDIMENTI

GEOMECCANICA VENAFRO/ Le reazioni politiche: “È uno scandalo!”

LEGGI ANCHE

GEOMECCANICA/ Come fregare 70 famiglie senza rimetterci: il gioco delle tre carte.

GEOMECCANICA/ Antonio Sorbo rivela: “La proprietà l’ha portata al fallimento, la Regione è rimasta a guardare.”

GEOMECCANICA CMV/ Storia di una (ex) grande azienda giunta al capolinea

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.