Milano nera: la città di Pisapia è diventata il punto di ritrovo dell’estrema destra europea

neonazi-milano

Prevista a settembre un’altra mega invasione di gruppi fascisti, nazisti e xenofobi durante il Boreal Festival. I gruppi tentano di cavalcare l’onda della crisi e tra i punti in programma c’è l’intenzione di costituire un parlamento europeo alternativo.

 

La capitale lombarda torna a tingersi di nero. Nonostante le condanne già avvenute in passato da parte del Sindaco Pisapia verso questo genere di avvenimenti pare che Boreal Festival quest’anno si svolga a Milano dal 12 al 14 Settembre. Ci saranno tutti i maggiori gruppi europei nazisti, fascisti e xenofobi che cercheranno di compattarsi ulteriormente tra di loro, cercando di seguire l’onda di Alba dorata in Grecia, che si sta facendo largo grazie alla gravissima crisi che attanaglia la nazione ellenica.

A fare gli onori di casa ci penserà il gruppo di Forza Nuova di Roberto Fiore, che ospiterà tra gli altri il “Movimento Giovanile delle 64 Contee” proveniente dall’Ungheria, dalla Croazia invece arriverà il “Partito puro dei diritti“, dalla Spagna la “Democracia Nacional”,dalla Francia “Renouveau Francais“, ma non mancheranno neanche i norvegesi di “Målmannen“, i fiamminghi di “Voorpost” e gli svedesi di “Nordisk Ungdom”.

Ovviamente in città c’è grande preoccupazione per la serie di violenze e crimini che possono aumentare notevolmente nei giorni in questione.

Ma il sindaco Pisapia sembra del tutto impotente. Già qualche mese fa aveva criticato un raduno di skinhead e nonostante i suoi attacchi i partecipanti furono diverse migliaia.

La situazione nel capoluogo lombardo è già ai limiti di guardia, come dimostra l’incendio appiccato poco tempo fa alla sede fascista di lealtà ed azione o come dimostrano le aggressioni fasciste avvenute ad aprile nei campi rom.

Se a tutto questo aggiungiamo il Boreal Festival, ecco che la città potrebbe diventare un campo di battaglia a tutti gli effetti. Con buona pace dei cittadini e soprattutto di Pisapia.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.