REGIONALI MOLISE 2011/ La vittoria di Iorio si trasforma in un giallo: ecco in esclusiva le troppe anomalie

di Andrea Succi

Tantissime sono state le segnalazioni di irregolarità nei seggi che continuavano ad arrivare in redazione. Fino a quando, erosi dal dubbio, non si è accesa una lampadina: andiamo a controllare, comune per comune, la percentuale di schede nulle e contestate. E quello che viene fuori ha dell’assurdo. Ieri abbiamo anticipato l’eccezionalità delle nulle, 6 mila, che ci ha ricordato l’elezione del 2000, famosa per essere l’unica annullata nella storia della Repubblica italiana. Oggi pubblichiamo, in esclusiva, un dossier dettagliato che potrà essere utile a chi vorrà effettuare tutti i controlli del caso.

 

top-secretDopo la giornata (e la notte) dei lunghi coltelli, in cui Michele Iorio si è salvato per un soffio da una clamorosa sconfitta, o meglio, da una sconfitta annunciata nel corso dello scrutinio e poi – all’improvvisotramutatasi in vittoria ai danni di un centrosinistra già festante, sono giunte nella nostra redazione diverse segnalazioni di irregolarità nei seggi, troppe per non destare sospetti. Così, armati di santa pazienza, ci siamo mossi per verificare, comune per comune, i dati di schede nulle e contestate, cui già avevamo accennato ieri. E ci siamo trovati di fronte ad un qualcosa di clamoroso.

Il nostro sospetto riguardava soprattutto quei piccoli comuni che hanno contribuito in maniera decisiva (e, forse, poco trasparentealla rielezione del Governatore uscente Michele Iorio. Le stranezze che saltano immediatamente all’occhio sono di tre tipologie: quando risulta vincente Iorio, la percentuale di schede nulle è incredibilmente al di sotto della media e le schede contestate sono praticamente zero; quando invece è Frattura a vincere, la percentuale di nulle è nella media o ben al di sopra, cosa che accade anche in alcuni casi di sostanziali pareggi. La gravità è che le anomalie riscontrate riguardano quasi il 40% (!) dei comuni molisani, 21 comuni su 52 nella provincia di Isernia e 33 su 84 in quella di Campobasso.

Possibile che, su Isernia e provincia, nel 30% dei comuni scrutinati – comuni dove vince Michele Iorio – la percentuale di schede nulle si abbassi all’1,5%, quando la media è esattamente il doppio? E possibile che nei tre casi di sostanziali pareggi anomali – Agnone, Vastogirardi e Poggio Sannita – la percentuale di schede nulle schizzi invece al 4,07%? E ancora: possibile che se vince Frattura, seppur di poco come a Pozzilli, la percentuale arrivi al 3,70%? Solo casualità? O piuttosto stravaganze di un voto che si sta trasformando nel giallo elettorale più clamoroso degli ultimi anni?

Nella provincia di Campobasso la situazione è altrettanto contraddittoria ma più complessa. Si riscontrano anomalie – abbiamo già detto quali, ma le ripetiamo: se vince Iorio, la percentuale di schede nulle si abbassa incredibilmente, se vince Frattura, o si pareggia, la stessa percentuale resta nella media o schizza ben al di sopra del dato regionale – nel 39% dei comuni. Nel 22,6% di quelli scrutinati, dove vince Michele Iorio, la percentuale di schede nulle scende al 1,83% ( a Isernia era ancora più bassa, 1,5%); nei quattro casi di sostanziale pareggio anomalo (Tufara, Petacciato, Bonfero e Bojano), la percentuale di schede nulle è sopra la media, anche se di poco: 3,195%.

Nelle dieci vittorie di Frattura, in cui viene fuori la strana percentuale di nulle ben al di sopra della media (Campomarino, Larino, Montagano, Montenero di Bisaccia, Petrella Tifernina, Portocannone, San Giacomo degli Schiavoni, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Termoli) il dato che estrapoliamo è questo: 3,45%. I casi atipici esaminati sono troppi per poter essere catalogati alla voce casualità e, piano piano, stanno venendo a galla ulteriori novità di cui vi renderemo conto nel corso delle prossime ore. Come direbbe Steve Jobs, “stay hungry, stay foolish”.

LEGGI ANCHE

WATERGATE MOLISE/ Corte d’Appello: si riapre la partita delle regionali?

WATERGATE MOLISE/ Il Fatto Quotidiano cita le inchieste di Infiltrato.it

CAOS ELEZIONI/ Antonio Di Pietro attacca: “Basta con questi atteggiamenti paramafiosi”

ELEZIONI IN MOLISE/ Ancora strascichi inquietanti: arriva la rissa in Tribunale

WATERGATE MOLISE/ Tutti (o quasi) i nuovi inquietanti retroscena di quella notte elettorale

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.