BERTOLASO/ Quella sera al Salaria tra bikini, preservativi e massaggi

Ancora una volta una donna e le sue “prestazioni sessuali” al centro di uno scandalo dai contorni ancora poco chiari. Ricostruiamo la vicenda dalle intercettazioni e da un’informativa della sezione anticrimine di Firenze del Ros dei carabinieri che porta la data del 21 febbraio 2009. Era un domenica. La sera del 14 dicembre 2008.

 

bertolasoGià dal pomeriggio, il cellulare di Simone Rossetti, il factotum di Anemone (il quale già due mesi prima, il 10 ottobre, si sbatte per trovare due signorine “di qualità”, “non due stelline del cazzo” con cui allietare la notte al “Gritti” di Venezia di Fabio De Santis e Mauro della Giovampaola, funzionari vicini a Bertolaso, anche loro indagati) è incandescente. Parla con Guido Bertolaso alle 14.45 e alle 15.37.

E alle 18.22 è al telefono con Regina, ex stellina del “Cacao Meravigliao” di Renzo Arbore, oggi “impresaria” di quelle stesse ragazze che offrono “prestazioni”. Sarà, poi, lo stesso Bertolaso a volere rassicurazioni e a chiamare direttamente Rossetti alle 19.56: “Sono Guido, che mi dici?” – “Allora, guarda, tutto a posto. Tutto a posto. Tu quando vuoi vieni qui. Qui è tutto quanto chiuso e dopo ci sono io… un pezzettino…. va bene. A posto. Tu parcheggia con la macchina tranquillamente in fondo al parcheggio dove sta la scalina che ti porta direttamente nel centro benessere. Oppure parcheggia al solito posto”. I preparativi proseguono con grande attenzione al set (dirà Rossetti: “Senti, hanno lasciato acceso il benessere? Ci hai fatto caso? Perfetto… ok… perfetto. Verifica che sono andati via tutti quelli del Centro estetico. Senti, invece, un’altra cosa ti volevo dire. Mi verifichi un attimo se ci abbiamo un bikini di tipo brasiliano un po’ stretto?”). Finchè, ancora Rossetti alle 21.19 chiama Bertolaso: “Sono Simone. Sei arrivato? Ok arrivo subito”. Dopodiché lo lascia “in pace” con Monica.

Intanto Diego Anemone freme dalla curiosità. E alle 22.09 il suo assistete gli riferisce quanto accaduto: ”È tutto in atto. Da un’oretta. Sì… sì… capito? Sì… sì… Dopo vediamo. Un attimino… sentiamo… Comunque, tranquillo, l’ho messo subito a suo agio e niente.. l’appuntamento sta andando bene. E.. niente… ora c’è Dino dentro che sta mangiando (un dipendente del “Salaria”, ndr). Però praticamente lui sapeva che lui veniva all’appuntamento. Però tranquillamente. Insomma, capito? Quindi lui sta dentro da solo… Si sta rilassando e basta.. capito?”. Alle 23.04, allo Sporting è tutto finito. Guido Bertolaso chiama Rossetti. Non riesce ad uscire. Alla fine Bertolaso riesce ad andar via e Rossetti rimane a ripulire la “scena del crimine”. Parla con Anemone perché è preoccupato di non trovare i preservativi. Avverte che affonderà le mani nel cestino per portare via la carta che vede. “Che qui, i preservativi, manco si vedono…“.

A serata conclusa Monica, la “pseudo-massaggiatrice”, viene contattata proprio da Regina che le chiede se “è andato tutto bene”. La risposta di Monica è secca: “ho fatto un massaggio meraviglioso … lui ha visto le stelle …”, tant’è che “l’ha adorato!”. Dopo pochi giorni Monica dichiarò che il suo era stato “un massaggio in camice bianco” e “non sapevo si trattasse di Bertolaso”. Certo, “sono stata brava, per questo avevo detto che lui ha visto le stelle”. Tesi poco credibile. E adesso arriva anche la conferma della magistratura: si trattava –come detto – di “prestazione sessuale”.

E sono stati questi i motivi per cui Guido Bertolaso è indagato. Ed ora i magistrati perugini si apprestano a chiedere il rinvio a giudizio. Il reato imputatogli è quello di corruzione perché avrebbe favorito “l’imprenditore edile Diego Anemone, interessato all’aggiudicazione degli appalti gestiti dalla struttura di missione incardinata presso il Dipartimento”. Gli appalti contestati sono tre, tutti a La Maddalena: quello per la realizzazione “del palazzo della conferenza e area delegati”, quello per la costruzione della “residenza dell’Arsenale” e quello per “l’area stampa e servizi di supporto”.

 

LEGGI ANCHE

INCHIESTA GRANDI EVENTI/ Bertolaso, sesso e soldi per pilotare gli appalti

INCHIESTA GRANDI EVENTI/ Non solo Guido. Tutti i nomi della cricca, “un sodalizio stabile…”

DIEGO ANEMONE/ L’uomo dei “favori” e quella “lista” dai nomi scottanti…


Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.