Il prete massone corre da Papa Bergoglio e chiede un incontro: in nome della loggia.

Scritto da Federico Succi |
Pubblicato Giovedì, 22 Agosto 2013 08:30

Pascal Vesin

Il sacerdote francese Vesin, sospeso dal suo ministero religioso per l’appartenenza alla massoneria, dopo giorni di pellegrinaggio è giunto da Papa Francesco, pur di far valere le sue ragioni.

 

39 giorni di cammino dalla Francia a Roma. Questo il cammino che ha affrontato il Sacerdote francese accusato di far parte della massoneria pur di incontrare Papa Francesco.

Si chiama Pascal Vesin ed è un prete di 43 anni dichiaratamente affiliato alla massoneria, condizione che sembra cozzare con la nuova concezione della Chiesa voluta proprio da Papa Bergoglio. Inoltre la chiesa cattolica rigetta da sempre, almeno in apparenza, qualsiasi tipo di rapporto, con le logge.

 Ma il sacerdote non ci sta e dichiara fedeltà alla chiesa così come al grande oriente di Francia, loggia di cui fa parte da circa 13 anni sostenendo che i due interessi non siano affatto inconciliabili.

Ed è talmente convinto di questo suo punto di vista da aver affrontato un viaggio lunghissimo pur di poter spiegare le sue ragioni direttamente in Piazza S. Pietro.

Il Cardinal Vesin ha annunciato che resterà li in attesa che il pontefice o qualcuno dei suoi collaboratori lo riceva al fine di spiegare le sue ragioni. In ogni caso il 6 settembre pare, abbia deciso di rincamminarsi sulle alpi francesi.


Contribuisci a questa notizia
Segui l'Infiltrato

LA TUA COMMUNITY
segui l'Infiltrato
I PI CLICCATI SU INFILTRATO.IT