“I funzionari UE sono facilmente corruttibili dalle lobbies”: accusa shock di Transparency International

 corruzione unione europea mini

Secondo Transparency International, scrive Andrea Tarquini su Repubblica, i funzionari dell’Unione Europea sarebbero facilmente corruttibili dalle lobbies che stritolano Bruxelles: ecco perché e che cosa sta succedendo.

 

L’Europa è un grande disegno, un grande sogno per il futuro. Ma l’Europa reale di oggi, intesa come insieme di istituzioni, ha un problema: i suoi funzionari possono essere facilmente corruttibili o influenzabili da lobbies. Lo afferma un rapporto della ong internazionale Transparency International secondo cui in molti casi c’è troppo poca trasparenza nel processo legislativo europeo e nei rapporti tra istituzioni e lobbies. E mancano sufficienti norme contro il rischio della corruzione o del conflitto d’interessi.

Il rapporto di Transparency International ha esaminato dieci istituzioni della Ue, tra cui la Commissione, il Consiglio, il Parlamento europeo. Il dossier loda il fatto che le istituzioni europee hanno fatto molti progressi nel campo della lotta alla corruzione e dei controlli, specie il Parlamento europeo. Però resta un problema strutturale: molte trattative e decisioni vengono condotte a porte chiuse, e i responsabili delle istituzioni europee non sono obbligati a rivelare i loro contatti con i lobbisti.

Manca anche, e questo è forse un problema ancor più grave, un registro o lista delle lobbies del mondo economico che sono attive a livello europeo, a Bruxelles e altrove ove abbiano sede istituzioni della Ue. E manca anche una norma che vieti o renda difficile a un funzionario europeo passare a una carriera nel mondo economico, dopo quella politica o amministrativa nella Ue. Insomma la corruzione o il pericolo della corruzione non sono un’esclusiva dell’Europa mediterranea, tutt’altro.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.