I clan investono nel gioco d’azzardo e nei compro oro. La nuova “frontiera” del riciclaggio

clan investono e riciclano in sale da gioco e compro oro

La Guardia di finanza nel 2013 ha sequestrato alla criminalità organizzata beni per 3 miliardi di euro.

 

Le “regioni centrosettentrionli, con il sequestro di beni e capitali per oltre 900 milioni (+80% sul 2012) si confermano al centro degli interessi finanziari dei clan: appalti di grandi opere ed edilizia, ciclo del cemento e smaltimento dei rifiuti speciali, vendita all’ingrosso e al dettaglio, ristorazione e attivita’ ricettive, oltre a settori particolarmente sensibili, come le sale gioco e i ‘compro oro’, sono gli strumenti preferiti dalle mafie per il reinvestimento delle ingenti liquidità di cui dispongono”. E’ quanto comunicano le Fiamme Gialle nel bilancio 2013.