Gratta e vinci, ogni giorno venduti 5.5 milioni di biglietti. Ma quanti sono vincenti?

gratta e vinci ogni giorno visti 5.5 milioni ma quanti vincono

Il business delle lotterie istantanee, un giro d’affari notevole, anche se in calo dell’1,7% rispetto al 2012.

 

Secondo il bilancio fatto dalla multinazionale che controlla Lotterie nazionali srl e che ha la concessione esclusiva (rilasciata dai Monopoli di Stato) della gestione di tutti i gratta e vinci, la Gtech, nei primi nove mesi del 2013 sono stati venduti 1 miliardo 487milioni di biglietti fortunati delle lotterie istantanee, i gratta e vinci della più svariata natura e con i nomi più fantasiosi.

Per i gratta e vinci gli italiani hanno speso una bella cifra, nonostante sia in calo dell’1,7 per cento rispetto allo scorso anno, 7 miliardi e 165 milioni di euro.

Secondo il blog di Osvaldo Asteriti, avvocato romano, con cui cerca di svelare il lato oscuro dei gratta e vinci, attualmente ci sono in vigore 51 lotterie istantanee e ogni mese ne vengono lanciate di nuove. Ad esempio, lo scorso novembre è stato lanciato “Il nuovo miliardario” e il primo lotto di stampa è stato di 142 milioni di tagliandi. 

Come ogni gioco d’azzardo, anche i gratta e vinci possono causare dipendenza; vi è però una mancanza di trasparenza sulle reali possibilità di vincita; è vero che sul retro del biglietto c’è scritto di consultare il sito dei Monopoli di Stato, ma quanti si saranno presi la briga di accedere al portale per vedere quante possibilità si hanno di vincere il premio più consistente? Secondo Asteriti dovrebbero scriverlo direttamente sul biglietto così che ogni giocatore possa sapere quali chance ha di vincere.

“Il nuovo miliardario”, per esempio, promette con solo 5 euro di vincere 500mila euro: capiterà però solo a 27 giocatori su 142 milioni di tagliandi, mentre le vincite di 5 euro, che eguagliano il prezzo del biglietto, sono oltre 42 milioni.

Ci sono poi i premi intermedi, anche questi destinati a pochissimi: 54 per i 100mila euro, 216 per 10mila euro e 8.100 per i mille euro. E gli altri? Gli altri vinceranno cifre quasi irrisorie, tra i 10 e i 50 euro, che probabilmente investiranno per comprare altri biglietti.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.