Finmeccanica, indagato manager per fondi neri alla politica

finmeccaninca manager indagato per fondi neri alla politica

Un versamento di 200mila euro veicolato dall’ex manager di Finmeccanica Lorenzo Borgogni. Soldi che sarebbero stati consegnati, come scrive Affaritaliani, nel 2010 al segretario dell’Udc Lorenzo Cesa, per questo indagato per finanziamento illecito a parlamentare dal pubblico ministero di Roma Paolo Ielo

 

L’inchiesta Finmeccanica sul bluff del sistema Sistri si arricchisce di un nuovo indagato. A finire nel mirino dei magistrati questa volta è il segretario dell’Unione di centro Lorenzo Cesa che avrebbe ricevuto dall’ex manager del gruppo Lorenzo Borgogni un versamento di 200 mila euro.

 E per questo il pubblico ministero di Roma Paolo Ielo ha deciso di mettere sotto indagine per finanziamento illecito a parlamentare anche il politico, che ha ricevuto qualche settimana fa l’avviso di proroga.

Nonostante Cesa si sia detto estraneo alla vicenda (“Sono totalmente estraneo a quanto mi verrebbe attribuito. Confido nell’attività di approfondimento della magistratura”, ha spiegato il deputato), l’indagine sui “fondi neri” creati grazie agli appalti del colosso specializzato nei sistemi di difesa è arrivata alla politica, come hanno riferito i quotidiani Il Corriere della Sera e La Repubblica, svelando meccanismi di approvvigionamento che avrebbero arricchito i manager e i loro referenti.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.