Fermi tutti! Il Papa apre ai gay: “Chi sono io per giudicare?”

bergoglio apre ai gay

Appena rientrato da Rio, Papa Francesco non smette di far parlare – e bene – di sé e del nuovo corso ecclesiastico. Ma stavolta lancia una “bomba” mediatica che segna un cambiamento epocale nei rapporti tra Chiesa e omosessuali: “Chi sono io per giudicare?”, chiede il Papa. E Dagospia, prontamente, rilancia le clamorose dichiarazioni Ansa di Bergoglio.

 

PAPA: MIO NO È AD OGNI LOBBY, NON GIUDICO SE UNO È GAY 

(ANSA) – La lobby gay non va bene, perché non vanno bene le lobby. Circa i gay ”io non giudico, se è una persona di buona volontà, chi sono io per giudicare?”. ”Non ho trovato carte d’identità di gay in Vaticano, dicono che ce ne sono, credo che si deve distinguere il fatto che è gay dal fatto che fa lobby”. Lo ha detto il Papa in volo da Rio a Roma.

Essere gay, ha aggiunto il Papa ”è una tendenza, il problema è la lobby, la lobby non va bene, quella gay, quella politica, quella massonica. E la ringrazio tanto per avermi fatto questa domanda”, ha concluso. La domanda riguardava mons. Ricca e la lobby gay.

2 – PAPA: TWEET; DI NUOVO CASA,GIOIA PIÙ GRANDE STANCHEZZA 

(ANSA) – “Sono di ritorno a casa, e vi assicuro che la mia gioia è molto più grande della mia stanchezza”. Lo scrive papa Francesco in un tweet al ritorno a Roma dalla Gmg di Rio de Janeiro.

3 – PAPA: SCENDE DALL’AEREO SEMPRE CON BAGAGLIO A MANO 

(ANSA) – Papa Francesco è sceso dalla scaletta dell’aereo, atterrato a Ciampino di ritorno da Rio de Janeiro, sempre tenendo in mano la sua cartella nera, che aveva già alla partenza per la città brasiliana.

La borsa nera portata gelosamente nella mano sinistra non è stata l’unica novità del rientro del Papa rispetto al passato. Oltre ai due carabinieri in alta uniforme ai lati della scaletta dell’aereo, il Pontefice ha trovato infatti, schierati ad una ventina di metri di distanza, anche un gruppo di ufficiali e sottoufficiali dell’Aeronautica militare in servizio all’aeroporto di Ciampino.

4 – DA CIAMPINO TORNA IN VATICANO A BORDO DI UNA FORD 

(ANSA) – Per fare rientro in Vaticano dall’aeroporto di Ciampino, papa Francesco ha preferito non prendere l’elicottero, come era previsto, ma attraversare Roma a bordo di una Ford Focus, l’utilitaria che usa ormai abitualmente per i suoi spostamenti.

5 – PRIMA DI RIENTRARE IN VATICANO VISITA S.MARIA MAGGIORE 

(ANSA) – Prima di rientrare in Vaticano, proveniente in auto dall’aeroporto di Ciampino, papa Francesco ha fatto tappa alla basilica romana di Santa Maria Maggiore, per una visita di ringraziamento alla Madonna. Il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, ha riferito la visita è durata una decina di minuti. Il Papa è rimasto in preghiera in silenzio dinanzi all’icona della “Salus populi romani”, davanti alla quale aveva pregato già alla vigili a della partenza per la Gmg di Rio de Janeiro.

6 – PAPA: VATILEAKS PROBLEMA GROSSO, MA NON MI SPAVENTO 

(ANSA) – ”Vatileaks è un grosso problema, ma non mi sono spaventato”. Lo ha detto il Papa in volo da Rio a Roma:” quando sono andato da Benedetto XVI mi ha presentato uno scatolone con tutte le dichiarazioni dei testimoni, ma – mi ha detto – il riassunto e il giudizio finale è in questa busta, e aveva tutto in testa, si ricordava tutto”.

7 – PAPA: ABBIAMO MONSIGNORE IN GALERA, E FA MOLTO MALE

(ANSA) – ”Abbiamo questo monsignore che è andato in galera – ha detto il Papa in aereo parlando della Curia alludendo a mons. Nunzio Scarano, arrestato per ipotesi di reato che coinvolgono anche l’uso dei conti presso lo Ior – pensate che sia andato in galera perché somigliava alla beata Imelda? E’ uno scandalo, una cosa che fa male”.

8 – PAPA: CURIA UN PO’ CADUTA DI LIVELLO, MA CI SONO ANCHE SANTI 

(ANSA) – ”La curia è un poco calata dal livello che un tempo aveva, il profilo del vecchio curiale, che lavora, che faceva il suo lavoro, dobbiamo avere di più questo, dobbiamo tornare a questo”. Lo ha detto il Papa, in volo da Rio a Roma, parlando degli ”scandali” in curia e del fatto che comunque oltre agli scandali in curia ci sono anche santi.

9 – RESISTENZE CURIA? ANCORA NO, MA NON AMO YES MAN 

(ANSA) – Il papa ha trovato ”resistenze” in curia al suo desiderio di cambiamento e riforma? ”Ancora non le vedo, ho trovato aiuto e gente leale, non mi piace che siano sempre d’accordo con me, un vero collaboratore è quello che ti sa dire se non è d’accordo”. Lo ha detto parlando con i giornalisti a bordo dell’aereo dal Brasile. ”Ancora non mi sono accorto di resistenze – ha ripreso – forse ci sono, ma in 4 mesi non se ne possono trovare tante”.

10 – PAPA:INTERVISTA BRASILE; NON HO PAURA MORTE,SONO INCOSCIENTE 

(ANSA) – ”Non ho paura. Sono incosciente, so che nessuno muore alla vigilia. La mia ora arriverà quando Dio lo permetterà”. Lo ha detto Papa Francesco, in un’intervista alla tv brasiliana GloboNews, a proposito dei rischi riguardanti la sua sicurezza.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.