Er Cecato finisce in galera: arrestato l’ultimo re di Roma, l’ex Nar Massimo Carminati

massimo carminati arrestato

La notizia, battuta dalle agenzie qualche minuto fa, ha già fatto il giro della Capitale: Massimo Carminati, il Nero di Romanzo Criminale, è finito agli arresti. Perquisizioni anche a casa dell’ex sindaco Alemanno, che secondo gli inquirenti in passato avrebbe avuto contatti con Er Cecato.

 

Inquirenti e giornalisti lo dipingono come l’ultimo re di Roma. Uomo carismatico, di destra, ex Nar, ex Banda della Magliana, Massimo Carminati – come vi abbiamo già raccontato su questo giornale – avrebbe gestito per anni la parte nord della Capitale e la zona centrale.

Milanese e trapiantato a Roma, militante nella sezione EUR del Movimento sociale italiano di estrema destra, vicino ad ambienti deviati dei servizi, tirato in ballo anche nella strage di Bologna, il Nero di Romanzo Criminale ha un curriculum di tutto rispetto.

Più volte arrestato ma mai condannato all’ergastolo, la DIA lo definisce come “uno dei più potenti boss di Roma”: nelle sue mani passa il traffico della droga e “dei prestiti”. Carminati è quello a cui imprenditori e commercianti si affidano per avere protezione.

E proprio questa mattina l’ultimo “re di Roma” è stato arrestato nell’ambito di un’indagine della Procura della Capitale per associazione mafiosa, ex articolo 416 bis.

Secondo quanto riferito da ambienti investigativi Carminati sarebbe stato fermato mentre si trovava a casa di Marco Iannilli, il commercialista romano, già finito in carcere e condannato in primo grado per la colossale truffa su Fastweb e Telecom Sparkle e coinvolto nel caso Enav.

Domenica gli uomini del Ros hanno effettuato delle perquisizioni nella villa di Iannilli a Sacrofano, in provincia di Roma. Perquisita anche la casa di Gianni Alemanno, l’ex sindaco di Roma.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.