Unicredit multata per pubblicità ingannevole: promette il 7% ma la verità è un’altra

unicredit15

Un conto deposito che promette fino al 7% di rendimento annuo ma che, a conti fatti, ha un rendimento effettivo del 4% lordo annuo. Nella sua campagna pubblicitaria Unicredit puntava ai numeri, inducendo così il consumatore in errore. Per questo motivo l’Antitrust ha inflitto al gruppo una multa di 250.000 euro, come ricordato da Altroconsumo.

 

Unicredit è stata multata per 250.000 euro per comportamento scorretto e pubblicità ingannevole per aver diffuso, tra metà maggio e metà giugno 2012, una campagna promozionale relativa al prodotto “Conto risparmio sicuro”. Il claim recitava così “La vita è fatta di alti e bassi, affrontala dando sicurezza ai tuoi risparmi, entra in Unicredit, trovi Conto Risparmio Sicuro, il tuo capitale è garantito e cresce nel tempo”. Nella pubblicità, inoltre, venivano evidenziate le caratteristiche del “capitale garantito” e “fino al 7%”.

MESSAGGI INGANNEVOLI – L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, analizzata la campagna pubblicitaria, ha ritenuto che fosse scorretta e ingannevole, tale da indurre il consumatore in errore. I messaggi lasciavano intendere che il tasso massimo fosse indicativo del rendimento complessivo del prodotto, mentre invece indicava solo il tasso d’interesse riconosciuto nell’ultimo anno, dopo un vincolo di cinque anni. Dai messaggi non si precisava neppure l’esistenza di un vincolo minimo di diciotto mesi.

RENDIMENTO EFFETTIVO DEL 4% – Si tratta in realtà di un prodotto che ha un rendimento crescente per anno di possesso: in pratica, chi lo tiene per 5 anni di seguito, ha il 7% lordo solo per il quinto anno di possesso e questo fa sì che il rendimento effettivo sia del 4% lordo annuo. La vicenda di Unicredit dimostra quanto sia importante verificare le condizioni contrattuali dei foglietti informativi dei prodotti, prima di sottoscriverli.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.