Sciopero fiscale, la Lega fissa la data: “Dal 14 novembre stop a scontrini”

sciopero fiscale ghandi

Peccato che la proposta, riportata da Fanpage, venga dalla Lega Nord, altrimenti sarebbe stata quanto di meglio si sia sentito in giro da venti anni a questa parte. Lo sciopero fiscale è diventata l’unica arma a disposizione contro uno Stato canaglia che tartassa i cittadini e taglia i servizi pubblici.

 

Lo scontrino? Non ve lo fate fare”, parola di Matteo Salvini. Il segretario della Lega Nord  ha esortato i cittadini a rifiutare lo scontrino ed evadere il pagamento dell’Imposta sul valore aggiunto nel corso dell’ultimo comizio nella località di Alzano Lombardo. “Anche fare la spesa è fare politica. Non andate al grande supermercato, andate al negozio sotto casa, che magari è in difficoltà, e chiedete  di non farvi fare lo scontrino.”

Critico non solo sull’Iva, “Siamo l’unico paese al mondo in cui l’Iva si paga prima di aver incassato” – ha osservato – ma sul pagamento puntuale delle tasse. “Le tasse si possono pagare anche in ritardo con una sanzione minima” – ha argomentato il leader della Lega Nord – “Quanti di voi” ha aggiunto “pagano il canone Rai, anche se non la considerano una vera e propria azienda di stato, nel timore degli accertamenti?”.

Siamo di fronte a una rivoluzione culturale: da una parte c’è Renzi, dall’altra i cittadini, i produttori, quelli con i calli sulle mani”, ha sottolineato Salvini, diventato ormai protagonista di una vera  e propria campagna di boicottaggio delle tasse condotta negli ultimi giorni sulle pagine social, dove è stato coniato l’hashtag #nonpago. Il 14 novembre è stato scelto dal partito della Lega come data dello “sciopero fiscale”.

Pensate cosa accadrebbe se un venerdì di novembre, facciamo il 14, da Nord a Sud tutte le persone che producono,  lavorano e sono strangolate da Equitalia, dallo Stato ladro, da studi di settore dicessero basta” aveva detto già settimane fa il segretario della Lega Nord, ” io oggi non pago, vi affamo, non apro il negozio e se apro non rilascio lo scontrino, faccio una corsa gratis del taxi, faccio straordinari gratis”.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.