Pizzino a B.: “Ripercussioni su Mediaset se Marina si candida. Si ritiri senza clamore dalla politica”

marina-berlusconi-silvio-forza-italia

Più chiari di così non potevano essere, gli analisti finanziari di Bernstein: “l’eventuale impegno in politica di Marina Berlusconi o di un altro dei figli dell’ex premier avrebbe un effetto controproducente per il gruppo Mediaset.” Il pizzino made in Usa avrà l’effetto desiderato? Molto probabilmente sì, visto quanto Silvio tenga alle sue aziende: basta ricordarsi perché si dimise nel 2011 e lasciò spazio a Monti.

 

Secondo gli analisti di Bernstein, in una nota pubblicata oggi, l’ipotetico ingresso in politica dei figli di Berlusconi rappresenterebbe un rischio finanziario troppo grosso per Mediaset. Perché? Ovvio: l’idea di ritrovarsi per un altro ventennio con un Berlusconi davanti potrebbe scatenare una “rappresaglia politica” da parte del centrosinistra, con effetti devastanti sulle società della galassia Fininvest.

Detto da chi, Bernstein, viene universalmente riconosciuto come la prima e più importante società di analisi e brokeraggio di Wall Street, suona come un avvertimento piuttosto sinistro.

“Con la fine incombente della sua carriera politica, Berlusconi sembra continuare a giocare con l’idea di far correre la figlia Marina alle prossime elezioni, un candidato non sperimentato che può dar prova o meno di capacità e resistenza nel duro conteso politico italiano”. E fin qui si tratta di un giudizio banale e scontato sulla figura politica di Marina Berlusconi.

Ma ecco che arriva il clou del pizzino: “Spingere un qualsiasi membro della famiglia in politica rischia di innescare una rappresaglia politica sulla stessa Mediaset. La sinistra potrebbe infatti ritenere che fronteggiare per altri 30 anni un Berlusconi, supportato da un accesso privilegiato alla Tv, sia inaccettabile”.

La conclusione è chiara, netta, non lascia dubbio alcuno su quello che dovrà – pena ripercussioni finanziare – fare Silvio Berlusconi.

“A Mediaset servirebbe di più che la famiglia si ritirasse senza clamore dalla politica”.

I lupi di Wall Street hanno sbranato il giaguaro. Prosit.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.