Governo instabile ma economia in leggera ripresa, borsa italiana in risalita

piazzaaffari risale

Il governo è appeso ad un filo, quello della decadenza di Silvio Berlusconi, ma lo spread dopo essere sceso sotto ai livelli dei bonos spagnoli, da segnali di ripresa e si attesta sul valore di 240. E Piazza Affari sale dello 0,4%. Sotto osservazione Mediaset e Mondadori.

 

In teoria l’instabilità di Governo dovrebbe provocare effetti devastanti sull’economia. In particolare in Italia dove si attende per stasera il voto sulla relazione di Augello in merito alla decadenza di Berlusconi.

Ed ecco che invece accade quello che non ci si aspetterebbe: alle ore 10.40 lo spread tra i titoli italiani e quelli tedeschi raggiunge quota 240 punti riagganciando la situazione spagnola.

Di certo non è stato Silvio Berlusconi a provocare questo riaggancio ma la sua situazione giudiziaria, almeno per ora, non ha influito in maniera decisiva su Piazza Affari. Il movimento positivo avviene anche all’indomani della visita del Commissario Ue agli Affari Economici Olli Rehn che aveva definito l’Italia “una Ferrario con bisogno di una revisione al motore” e si era preoccupato per il sorpasso, in temi di rischiosità, dei Btp ai danni dei bonos spagnoli.

 

Cosa è successo però stamattina? Oltre allo spread che è calato a 240 punti base, il tasso registrato è del 4,37%. Largamente al di sotto della media degli ultimi cinque anni, ferma al 4,7%. Insomma un’Italia che cerca di rassicurare i mercati del vecchio continente, pur facendo fatica a rispettare gli impegni in termini di deficit e debito verso l’Unione Europea e le promesse del governo verso i cittadini. Il Pdl si era impegnato per l’abolizione dell’Imu e lo stop dell’aumento dell’Iva, ma al ministero dell’Economia è arrivato lo stop: complessivamente per i due provvedimenti servono 3,4 miliardi. Mancano però ancora le coperture e uno dei provvedimenti è destinato a saltare.

E stando a quanto ha dichiarato Enrico Letta nella giornata di ieri sarà certamente il secondo.

Cosa è successo in mattinata a Piazza Affari? L’indice, in attesa del voto, sale dello 0,4%. Restano però sotto osservazione i titoli della galassia Berlusconi da Mediaset e Mondadori.

Scatta al rialzo Buzzi dopo che gli analisti di Goldman Sachs hanno modificato la loro raccomandazione da ‘neutral’ a ‘convinction buy’ (acquistare con convinzione), alzando il prezzo obiettivo da 11,7 a 13,3 euro. Nel resto del Vecchio continente Londra avanza dello 0,1%, mentre Parigi e Francoforte recuperano lo 0,2%.In mattinata, intanto, la Borsa di Tokyo ha chiuso le contrattazioni in rialzo dell’1,4 per cento.  

L’euro è stabile a 1,3361 dollari sui valori segnati ieri dopo la chiusura di Wall Street (1,3359). Sul fronte delle materie prime, il petrolio è poco mosso con il Wti a 105,60 dollari; l’oroè in calo a 1.297,20 dollari l’oncia.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.