16,6 miliardi di dollari, multa record per Bank of America: “Deve risarcire i danni delle sue truffe”

bank of america super multa mini

Proprio ieri abbiamo raccontato le gesta dello speculatore George Soros, che ha venduto – inaspettatamente e senza dare troppo nell’occhio – tutte le sue azioni di Jp Morgan, Goldman Sachs e Bank of America. Oggi viene fuori la notizia che Bank of America è stata multata di 17 miliardi di dollari come risarcimento per la truffa dei subprime, come ha scritto Swissinfo. E anche Jp Morgan e Goldman Sachs sono a rischio. Come faceva Soros a sapere? E il Sistema bancario è davvero sull’orlo dell’ennesimo baratro finanziario?

 

Una multa record da 16,65 miliardi di dollari, la più alta mai pagata da una società di Wall Street al governo degli Stati Uniti. È quella che Bank of America ha patteggiato con le autorità per chiudere definitivamente la vicenda dei mutui subprime.

Nessuna istituzione può sfuggire alla giustizia pensando di essere troppo grande o troppo potente“, ha commentato il Dipartimento di giustizia. L’amministrazione Obama, quindi, tira dritto per la sua strada, ossia far pagare, almeno in parte, i responsabili della grande crisi finanziaria degli anni scorsi. Crisi che ha avuto conseguenze devastanti anche sull’economia a stelle e strisce, sebbene ora sia in ripresa.

La seconda banca in America per valore degli asset pagherà in contanti al Dipartimento di giustizia e alle altre autorità federali di vigilanza sui mercati finanziari 9,65 miliardi di dollari, mentre gli altri sette serviranno a risarcire quegli americani che avevano sottoscritto mutui a rischio e che sono stati poi danneggiati dalle conseguenze del terremoto dei subprime.

Crediamo che questo accordo risolva molti problemi legati ai mutui e sia nel miglior interesse dei nostri azionisti“, ha detto l’amministratore delegato del colosso di Wall Street Brian Moynihan, sottolineando che ora il gruppo “può continuare a concentrarsi sul futuro“. Il patteggiamento però abbatterà l’utile pre-tasse del terzo trimestre di 5,3 miliardi di dollari, ha precisato la banca.

Il precedente primato in fatto di sanzioni apparteneva ad un altro gigante di Wall Street, JPMorgan Chase, che sempre per la crisi dei mutui è stata costretta a pagare lo scorso novembre 13 miliardi di dollari. Di recente, invece, è stata Citigroup ad accordarsi per una cifra pari a 7 miliardi di dollari.

La vicenda di Bank of America risale all’acquisto di Countrywide Financial, nel 2008, specializzata nella vendita di titoli immobiliari.

Quest’ultima mise in piedi un programma chiamato Hustle che prevedeva di premiare i propri dipendenti sulla base del numero di mutui accesi. Poco importa se si trattasse di titoli a rischio.

La maggior parte dei mutui attribuiti a Bank of America sono stati proprio quelli emessi da Countrywide, che aveva già pagato alle autorità americane una multa di 1,27 miliardi di dollari.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.