Video shock: donna in overdose ritorna in vita dopo un’iniezione. Pulp Fiction diventa realtà.

naxotele-donna-risorta

Un video shock mostra il salvataggio di una giovane tossicodipendente in overdose grazie all’iniezione di Naxotele. Come in Pulp Fiction. Che però era “solo” un film. A svelare la clamorosa notizia è Dagospia.

 

In agosto a Grensboro, nel North Carolina, una donna di nome Liz, tossicodipendente dall’età di 11 anni, era andata in overdose da eroina.

Due volontari la trovarono e notarono il suo essere insensibile agli stimoli, le labbra farsi più scure e la mancanza di ossigeno. Decisero quindi di provare iniettandole il Naxotele, conosciuto anche con il nome commerciale di Narcan. Alla seconda iniezione la donna si è risvegliata e si è messa seduta.

Liz è successivamente entrata in una clinica di disintossicazione.

4 medici del pronto soccorso hanno confermato la veridicità del video e adesso è partita una campagna per dotare le forze di polizia di Naxotele da somministrare in situazioni estreme.

Il farmaco è stato utilizzato con successo in una contea dell’Ohio per salvare qualche giorno fa un’altra ragazza di 21 anni colpita da overdose.

GUARDA IL VIDEO 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.