Sei ubriaco e navighi? Ecco il drunk user testing: ed è subito boom di test

Drunk User Testing

A quanti è capitato di navigare da sbronzi? Ecco il drunk user testing: per capire com’è il web da ubriachi: ed è subito boom di test, come riporta Wired.

 

Può capitare che uno torni a casa alle quattro di notte, dopo essersi bevuto qualche cocktail di troppo e sentire comunque la necessità di controllare la propria mail, o di conoscere le notizie più fresche che il web regala dopo la mezzanotte. Bene, proviamo a guardare la cosa da fuori, con lucidità: com’è navigare in un sito internet quando si è ubriachi? Non una bella esperienza.

Da oggi però è possibile testare la navigazione di un sito da parte di utenti con più alcool che sangue nel corpo. Drunk User Testing è un programma semplice e gratuito per sfocare i contorni dello schermo, facendo in modo di rendere i contenuti di difficile navigazione e creare un effetto di confusione abbastanza autentico. L’obiettivo è quello di testare la validità della User Interface di un sito ipotizzando che il visitatore si sia dimenticato la sobrietà nel fondo dell’ultimo boccale di birra.

È interessante che molti developers abbiano accettato ben volentieri di provare il prodotto sotto l’influenza di alcolici. Il blogger Terence Eden, inoltre, ha posto l’accento su un effetto molto particolare. Durante la navigazione in un sito sfocato, anche l’utente più sobrio e attento è portato a distrarsi. Ma, forse, l’effetto su chi è brillo è l’opposto. Non resta che provare!

VUOI FARE IL DRUNK USER TESTING? CLICCA QUI

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.