Massoni d’Italia, la Zanzara censura Magaldi e taglia il podcast: ma spunta registrazione integrale

Giuseppe Cruciani ridicolo coniglio

La Zanzara, trasmissione radiofonica cult guidata da Giuseppe Cruciani, ha deluso migliaia di ascoltatori censurando – in toto – l’intervento di Gioele Magaldi, che annoverava come massoni il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Ministro del Tesoro Padoan, oltre a Mario Draghi (BCE), Enrico Letta e Mario Monti. Le accuse di Magaldi sono state tagliate interamente dal podcast del 25 settembre. Per fortuna un ascoltatore attento, Stefano Becciolini, ha registrato tutto e messo in rete la “denuncia” censurata: ecco l’audio.

 

Chi scrive è un fan della Zanzara, sia chiaro. Ma che delusione…non siamo più al top, dopo la censura applicata all’intervento di Gioele Magaldi, noto per essere un profondo conoscitore del Sistema Massonico: in passato aveva svelato trame poi rivelatesi esatte.

Questa volta Magaldi, intervistato da Cruciani e Parenzo, ha accusato di appartenenza alla Massoneria personaggi italiani di altissimo profilo internazionale.

Secondo quanto raccontato da Magaldi alla Zanzara, “Napolitano, Monti, Draghi, Letta e Padoan, fanno parte della Massoneria.”

Notizie più o meno risapute che però hanno terrorizzato i “conigli” della Zanzara, tanto da indurli a modificare il podcast, scaricabile da qui, e tagliare in toto le parole di Magaldi.

Perché? Qualcuno dalla Confindustria ha alzato il telefono e ha costretto i “conigli” a censurare? Oppure la paura fa 90 e Cruciani non ha retto la pressione quirinalizia, che evidentemente non ha bisogno nemmeno di chiamare per farsi ascoltare?

“Non siamo più al top, amici miei”, questo dovrebbe dire ai suoi cari ascoltatori Cruciani. Altro che Howard Stern e le invettive degli americani: alla fine siamo in Italia e, come da prassi, la censura preventiva dei giornalisti – sorta di auto castrazione – è in voga anche dove meno te l’aspetteresti.

Cruciani, un coito interrotto.

Ecco l’audio di Magaldi, censurato dalla Zanzara.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.