Lotta al proibizionismo moderno, anche Berlino apre alla cannabis

anche berlino apre alla cannabis

A Berlino si sta pensando di aprire il primo coffee shop tedesco, dove si potrà comprare e consumare cannabis. Il coffee shop dovrebbe aprire nella zona di Görlitzer Park, da anni punto di riferimento per lo spaccio illegale di droga.

 

Trasformare il quartiere di Kreuzberg-Friedrichshain, a Berlino, in una “free cannabis zone”. Una sorta di piccola Amsterdam dove potrebbe arrivare il primo coffee shop tedesco dove si potrà acquistare e consumare liberamente cannabis e i suoi derivati. 

La prima a rilanciare questa idea, la verde Monika Herrmann convinta che, essendo le politiche di divieto miseramente fallite, legalizzare la marijuana sia l’unico modo per sottrarne lo spaccio alla criminalità organizzata che ha trasformato il parco di Görlitzer in un vero e proprio tempio per la compravendita di questo stupefacente.

Ieri il municipio locale, racconta il Berliner Zeitung, ha incaricato a larghissima maggioranza l’ufficio amministrativo di quartiere di sviluppare il progetto di un modello di coffee shop. “Ora  inizia il lavoro vero e proprio”, ha aggiunto il portavoce locale dei Grünen, Jonas Schemmel, secondo quanto riporta sempre il Berliner Zeitung. Un team di esperti, consulenti e abitanti della zona lavorerà alla produzione di una richiesta formale da inviare all’Istituto federale per i medicinali che potrebbe consentire la cessione controllata di cannabis. 

L’idea della Herrmann, tuttavia, ha incontrato molto scetticismo nel senato berlinese. Che ha sottolineato come la cannabis sia rischiosa per la salute, soprattutto dei più giovani. Ma lei ha rilanciato, nei coffee shop alla tedesca, ci sarà personale medico a tenere d’occhio gli avventori, e pronto a intervenire in caso di necessità. E l’ingresso sarà riservato ai maggiorenni.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.