Follia a Bergamo, intervento shock a La Zanzara: ascoltatore denunciato. Ecco le sue parole

Intervento shock a La Zanzara, ascoltatore denunciato

Intervento shock a La Zanzara, ascoltatore denunciato

Ieri sera un ascoltare del programma radiofonico La Zanzara è stato denunciato per un intervento shock: ecco le sue parole, riportate da un comunicato stampa della trasmissione.

Telefona Mario, ascoltatore di Seriate, nel bergamasco, e come tanti chiede di parlare di prostitute. Come sempre, noi lo accogliamo a braccia aperte.

Nel suo caso però, a differenza degli ascoltatori soliti, non è una telefonata di denuncia, atta a difendere una prassi o regolarizzare la professione.

La questione è un’altra: la figlia Maria, di 28 anni, è ha scelto di fare la prostituta e lavora in casa. Mario non è contento del mestiere della figlia, ma la rispetta: “Avrebbe potuto continuare a fare la parrucchiera, era un bel lavoro”. L’unico aspetto che gli pesa è che “la casa è piccola, non posso stare seduto sul divano a guardare la tv o leggermi il giornale perché c’è una persona che magari aspetta”. L’orario di lavoro? Dalle 16:00 alle 22:00.

Dal sito Bergamo news: Bufala in diretta radio? “Mia figlia fa la prostituta in casa a Seriate”

Mia figlia Maria fa la prostituta nella mia casa a Seriate. Voglio sedermi sul divano e ci sono lì i clienti che aspettano. Inizio ad esser un po’ seccato”.

Cruciani e Parenzo, conduttori de La Zanzara

Cruciani e Parenzo, conduttori de La Zanzara

 

La telefonata surreale di un bergamasco è stata trasmessa da programma La Zanzara di Radio24. La trasmissione condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo tocca picchi di irriverenza mai raggiunti, ma in questo caso non è chiaro se sia una bufala oppure no. Noi speriamo che sia uno scherzo, una telefonata falsa, altrimenti sarebbe opportuno un intervento dei servizi sociali del Comune di Seriate.

Dalle parole del signor Mario, bergamasco doc (almeno dal dialetto sfoderato) emerge una situazione limite. “Mia figlia Maria sono dieci anni che fa la prostituta. A me non dà fastidio. Mi scoccia solo perché abbiamo una casa non tanto grande. Io voglio sedermi sul divano, ma ci sono i clienti che aspettano. Comunque non mi vergogno”

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.