In tempi di crisi si può fare la spesa gratis. Ecco le iniziative dei supermercati

spesa gratis in tempi di crisi ecco dove

Dall’Italia al resto d’Europa sono tanti i progetti solidali portati avanti per aiutare chi è in difficoltà e non riesce ad arrivare a fine mese. Ma non solo: aumentano anche le iniziative anti-spreco.

 

Riceviamo spesso segnalazioni da parte di voi lettori in cui ci comunicate i progetti e le proposte anti-spreco che si svolgono nelle città in cui vivete. Oggi in particolare ringraziamo Alessandra, una nostra affezionata lettrice che ci ha scritto dalla Svezia per segnalarci che a Stoccolma, la sua attuale città, la frutta non si spreca.

A STOCCOLMA LA FRUTTA MATURA NON SI SPRECA – Come ci scrive Alessandra, i supermercati più grandiinvece di buttare via le banane diventate troppo mature per essere vendute, le ripongono tutte in una grande cesta all’interno del reparto frutta e verdura e le regalano ai bambini. Così: le banane non vanno sprecate e i bimbi mangiano volentieri la fruttasenza fare i capricci.

A LONDRA LA CUCINA ANTI-SPRECO DEL PEOPLE’S SUPERMARKET – Un’iniziativa curiosa, virtuosa e non sprecona che ci riporta ad un altro caso di cui vi abbiamo già parlato qualche tempo fa. Ricordate il People’s Supermarke tdi Londra, il supermercato in cui i prodotti rimasti invenduti o vicini alla scadenza e le verdure non più esteticamente perfette ma ugualmente gustose diventano gli ingredienti alla base dei piatti preparati nellaPeople’s kitchenla cucina del supermercato?

Un modo decisamente creativo per evitare gli sprechi e proporre nuovi piatti da consumare a casa, sani e ricchi di proprietà nutritive importanti: all’interno delPeople’s Supermarketvengono venduti infatti solo prodotti a chilometro zero. Le pietanze non consumate vengono poi offerte in beneficenza.

Obiettivo principale:ridurre gli sprechi che si verificano quotidianamente nel settore della grande distribuzione ed educare i clienti ad un’alimentazione corretta e consapevole.

LA SPESA AL TEMPO DELLA CRISI – E siccome quella di non riuscire non solo ad arrivare a fine mese ma anche a fare la spesa sono tra le preoccupazioni maggiori di tutti noi in questo periodo di profonda crisi economica, sono tante le iniziative portate avanti sia in Italia che nel resto d’Europa per cercare di venire incontro ai disoccupati il cui numero continua ad aumentare soprattutto per quanto riguarda i giovani.

A MADRID L’INIZIATIVA “TIENDA AMIGA” PER I DISOCCUPATI – In Spagna ad esempio, per la precisione a Madrid nel quartiere popolare di Hortaleza, i cittadini senza lavoro possono acquistare prodotti alimentari scontati presso i rivenditori che aderiscono all’iniziativa Tienda Amiga. E non solo: nella lista degli esercizi commerciali che fanno parte della rete figura anche un negozio di abbigliamento.

È sufficiente esibire il tesserino che rilascia la Previdenza sociale a chi non ha lavoro per vedersi riconosciuto uno sconto sui prodotti alimentari e non che va dal 5 al 10 per cento.

Risultato: i commercianti vendono di più e ricevono pubblicità gratuita nel giornale e nella radio di quartiere. E in Italia?

A MODENA L’EMPORIO PORTOBELLO, IL SUPERMERCATO CONTRO LA CRISI – Il 28 giugno scorso a Modena ha aperto uno speciale supermercato anti-crisi in cui chi è in difficoltà economica può fare la spesa gratis. O meglio, chi riempie il carrello si impegna a ripagare i prodotti con il proprio impegno a favore degli altri. Le ore di volontariato a loro volta poi si trasformano in punti utili per “l’acquisto” dei prodotti.

In quasi 5 mesi di attività, l’Emporio Portobello, questo il nome di questo speciale supermercato, ha già permessoa 220 famiglie per un totale di 856 persone di fare la spesa senza spendere neppure un euro: il tutto grazie alla collaborazione tra mondo del volontariato, imprese responsabili, cittadini e istituzioni.

I viveri distribuiti nel supermercato infatti provengono da aziende, offerte di privati e ricavi delle raccolte alimentari.

A VASTO IL SUPERMERCATO PER LE PERSONE IN DIFFICOLTA’ ECONOMICHE – Un progetto importante che anche Vasto ha deciso di mettere in pratica. Come leggiamo su Chieti Today, grazie alla parrocchia di San Paolo Apostolo e al contributo di Caritas e Comune presto nella cittadina abruzzese aprirà un supermercato in cui le persone con difficoltà economiche potranno fare la spesa gratis.

Basterà avere una speciale tessera, distribuita in base ai parametri Isee e alla dichiarazione dei redditi, per poter avere gratuitamente gli alimenti di cui si ha bisogno.

Tante iniziative importanti che testimoniano quanto sia importante non rassegnarsi alla crisi la necessità di unire le forze per combatterla in maniera collaborativa e sociale.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.