Cannabis Cup 2013, inizia il Festival della Marijuana: date, programma, prezzi e…segreti!

 cannabis cup 2013

Un’ottima annata: quella della High Time Cannabis Cup 2013 sarà la ventiseiesima. Ma quali sono le novità di quest’anno? Ecco date, programma, prezzi e segreti del Festival della Marijuana.

 

Un’ottima annata: quella della High Time Cannabis Cup 2013 sarà la ventiseiesima. È dal 1987 infatti che ad Amsterdam si celebra il più grande festival dedicato alla cannabis nel mondo. Quest’anno l’appuntamento è dal 24 al 28 novembre, come sempre la terza settimana del mese più fruttifero dell’anno. È ad autunno inoltrato, infatti, che i semi della marijuana piantati mesi prima hanno germinato l’erba migliore. Che viene falciata, raccolta e testata. Perché come per ogni prodotto della terra ne esistono innumerevoli varietà, più o meno buone. E la Cannabis Cup è l’evento migliore per provarle tutte. Il festival,, non può che tenersi nella capitale dei Paesi Bassi, il paese meno proibizionista del mondo. Ma non solo: perché dal 2010 si celebra con successo anche negli Stati Uniti, dove la marijuana viene impiegata per uso medico. Ma quali sono le novità di quest’anno?

Date e programma 2013

La Cannabis Cub non è solo uno spazio espositivo dedicato alle compagnie produttrici di semi e ai coffe shop. Durante la cinque giorni dell’evento si terranno incontri, seminari e dibattiti, nonché concerti serali. L’expo e gli appuntamenti relativi si terranno tutti all’Amsterdam Roest: la struttura apre alle 12 e chiude alle 19. I concerti invece si terranno al Melkweg: la serata comincerà alle 20 e si protrarrà fino a tarda notte. Il Melkweg si distingue perché prolunga le sue serate fino alle 5 del mattino, laddove tutti gli altri locali interrompono la musica alle 3. Per ulteriori informazioni, vedete come arrivare alla Cannabis Cup.

ECCO INVECE LE DATE E GLI EVENTI DEL PROGRAMMA 2013.

Domenica 24 novembre si terrà ufficialmente la cerimonia d’apertura del festival alle 16.20. Ma l’evento in realtà prende già il via dalla mattina con i vari espositori e i coffe shop che rappresentano i loro prodotti. Tra gli appuntamenti, un incontro tenuto dal gruppo di coltivazione Lou Seeds che insegna ai novizi come “allenare” il proprio palato per la degustazione del miglior prodotto. La serata al Melkweg comincerà alle 20 e vedrà esibirsi Black the Ripper, DJ IQ & DK Nektswon.

Lunedì 25 novembre il primo convegno sarà quello tenuto alle 13.30 da Nico Escondido che fornirà importanti suggerimenti per una inseminazione fruttuosa. Alle 15 vi sarà una discussione con Robert Connel Clarke, scrittore e botanico specializzato nella cultura della cannabis: l’incontro è intitolato “Cannabis: evoluzione ed etnobotanica”. Alle 16.20 si potrà invece incontrare lo staff High Times, organizzatore dell’evento, per una sessione di domande e risposte. Alle 17 l’appuntamento è per gli amanti dell’arte culinaria: Elise McDonough, autrice del High Times Official Cannabis Cookbook, presenta “L’arte della cannabis in cucina”. Gli artisti che si esibiranno alle 20 al Melkweg saranno Killer Mike e EL-P.

Martedì 26 novembre alle 13.30 Bubbleman presenta un incontro dal titolo “La semplicità dell’estrazione con acqua e ghiaccio”. Il gruppo di produzione Cali Connection invece intratterrà i visitatori alle 15.00 con uno show di presentazioni dei propri prodotti. Alle 16.20 Wernard Bruining, produttore di cannabis a uso medicinale, terrà un seminario sugli effetti benefici del suo olio di marijuana. Alle 17 il gruppo di produzione Soma Seeds terrà un mini corso su come crescere piante forti e in salute. Alle 20 al Melkweg si potrà assistere alle performance di Cam’ron e degli Smif n Wessun.

Mercoledì 27 novembre alle 13.30 Scott del gruppo di produzione Rare Dankness presenta l’incontro dal titolo “La marijuana del Colorado e le nuove leggi sul consumo nello stato delle Montagne Rocciose”. Alle 15 il coffe shop Green House, vincitore di numerose Cannabis Cup, presenta varie clip dal programma Strain Hunters, dedicato alla ricerca delle varietà di cannabis nel mondo. Alle 16.20 lo scrittore Doug Fine, autore di “Too High To Fail: Cannabis and the New Green Economic Revolution”, presenta un dibattito aperto. Alle 17 Don e Aaron, leader della casa di produzione DNA Genetics, presentano un incontro su come avere successo nel business della cannabis. Alle 20 al Melkweg grande appuntamento con i The Wailers, il gruppo reggae di cui Bob Marley fu il frontman fino alla sua morte.

Giovedì 28 novembre alle 13.30 Bret Bogue della Apotechary Genetics terrà un mini-corso per i coltivatori alle prime armi. Alle 15 Sensi Seed Bank, una delle più vecchie compagnie di produzione di semi del mondo, terrà un convegno sulla prospettiva storica dell’affermazione del business della cannabis nel mondo. Alle 16.20 vi sarà la cerimonia di chiusura del festival. E alle 20 si terrà al Melkweg l’High Times Award, che premierà i vincitori nelle varie categorie. Lo show sarà presentato dalla compagnia Sensi Seeds stessa e vedrà l’esibizione del gruppo The Dirty Soul Rockers.

Prezzi dei biglietti

Ci sono due modi per partecipare all’expo della Cannabis Cup: come semplice ospite del festival, o nelle vesti di giudice. Cosa fa un giudice? In pratica assaggia tutte le qualità di erba proposte dagli espositori e vota. Il che non vuol dire che otterrà campioni gratuiti: il giudice dovrà pagare esattamente come tutti gli altri. Il suo pass però gli permetterà di accedere a tutti gli eventi della manifestazione nell’ambito dei 5 giorni: cerimonie, seminari e i concerti serali al Melkweg. Inoltre avrà diritto al trasferimento in autobus gratuito da e per il luogo dell’evento. Il biglietto da giudice include anche una t-shirt e la guida alla manifestazione.

I biglietti sono acquistabili online o alla porta: nel secondo caso però non saranno accettate carte di credito, ma solo contanti, naturalmente euro. Se si decide di prenotare online si riceverà una mail con il biglietto elettronico da stampare e presentare alla manifestazione (o in alternativa mostrare su uno smartphone o tablet). Una volta acquistato, il biglietto non è rimborsabile; ma può essere ceduto a terzi senza doverlo notificare agli organizzatori dell’evento. Il costo del biglietto da giudice è di 269 $ alla porta, 276.72 $ online. Il biglietto singolo è invece l’ammissione per una singola giornata alla manifestazione, e non dà l’accesso ai concerti: costa 50 $ alla porta, 52.24 $ online. I prezzi vanno naturalmente rapportati al cambio giornaliero in euro.

Come arrivare

L’expo del festival si terrà all’Amsterdam Roest (Czaar Peterstraat 213-B, 1018 PL), l’enorme padiglione situato su una delle spiagge urbane della città. Vi si arriva con la linea d’autobus 43 o le linee di tram 10 e 26. L’edizione del 2013 vede raddoppiare lo spazio degli espositori rispetto all’anno precedente. Le serate di musica invece si terranno tutte al Melkweg (Lijnbaansgracht 234/A, 1017 PH), l’ex officina che oggi rappresenta uno dei maggiori centri culturali urbani di Amsterdam: non ospita solo serate di musica, ma anche esibizioni di danza e teatro, mostre fotografiche e proiezioni cinematografiche. La struttura si trova nei pressi di Leidseplein, una delle piazze centrali della città, nella cerchia centrale dei canali. Per raggiungerla occorre prendere i tram 1, 2 e 5 dalla stazione centrale, o il 7 e il 10 da altri punti della città.

Per arrivare ad Amsterdam in aereo si atterra all’aeroporto di Schiphol. Le compagnie aeree che volano dall’Italia sono Alitalia (Milano-Linate, Roma-Fiumicino), Arkefly (Rimini, Venezia-Marco Polo), easyJet (Milano-Malpensa, Roma-Fiumicino), KLM (Bologna, Milano-Linate, Roma-Fiumicino, Venezia-Marco Polo), Transavia (Catania, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Torino, Venezia-Marco Polo). Il modo migliore per raggiungere la stazione centrale di Amsterdam dall’aeroporto è il collegamento in treno: ci sono almeno cinque treni nel giro di un’ora. Il biglietto costa solo 3.90 € se acquistato alla macchinetta; se acquistato al bancone costa 0.50 € in più. In caso si voglia optare per un trasferimento diretto nel proprio albergo c’è un servizio di shuttle che opera collegamenti con oltre  100 hotel nella città: il biglietto, acquistabile al desk dell’aeroporto, costa 15.50 € per un solo viaggio, 25 € se si acquista andata e ritorno. Volete trattenervi qualche in giorno in più nella capitale olandese? Consultate la nostra mini guida sulle attrazioni nascoste di Amsterdam.

Le altre Cannabis Cup

Come accennato in apertura dal 2010 la Cannabis Cup si tiene anche negli Stati Uniti. In diversi stati il consumo di marijuana è infatti legale a scopo terapeutico. L’High Times Medical Cannabis Cup si concentra proprio sull’utilizzo medico della canapa. E per questo motivo non si possono acquistare pass da giudici: la votazione è infatti affidata a un gruppo di esperti. Gli appuntamenti per il 2014 saranno a Los Angeles (8 – 9 febbraio 2014), Denver (19 – 20 aprile 2014), San Francisco (21 – 22 giugno 2014), Seattle (6 – 7 settembre 2014).

Come per la sua controparte olandese, l’evento è sponsorizzato da High Times, il mensile americano tutto dedicato alla promozione della cannabis. La storia di questa rivista è curiosa: fu fondata a New York nel 1974 per scherzo. Doveva infatti essere un numero unico allegato alla rivista Playboy, e parodia della stessa con la droga al posto del sesso. Si conquistò invece da subito un nutrito numero di fan e la pubblicazione continuò regolarmene. Nel giro di poco la rivista diventò un’autorità in materia e la vera voce della controcultura metropolitana. Scrittori del calibro di Charles Bukowski, Truman Capote e Hunter S. Thompson vi hanno partecipato come redattori. E da pochi anni la rivista ha compiuto il suo 35° anniversario.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.