Pechino è invasa dallo smog. Gli ingegneri pensano di chiuderla sotto gigantesche bolle

pechino invasa dallo smog ingengneri pensano di chiuderla sotto bolle

Pechino sta attraversando un brutto periodo a livello di megasmog. L’aria è irrespirabile e, come scrive businessinsider, ritenuta molto pericolosa per la salute. L’allerta è cominciata lunedì scorso. La Cina promette di convertirsi al green prima possibile, di aumentare la produzione di auto elettriche e creare grattacieli con irrigatori per lavare via l’aria malsana…

 

Pechino sta attraversando un brutto periodo a livello di megasmog. L’aria è irrespirabile e ritenuta molto pericolosa per la salute. L’allerta è cominciata lunedì scorso.

La città è avvolta da una coperta bianca, gli abitanti restano il più possibile al chiuso.

 

I parchi sono abbandonati, i bambini giocano sotto la cupola della The International School, costruita appositamente per isolarli dall’esterno (è costata 5 milioni di dollari)

L’aggressiva crescita cinese ha fatto sì che l’attività industriale contribuisse al peggioramento della qualità dell’aria.

Sono state prese altre misure anti-inquinamento: la Cina promette di convertirsi al green prima possibile, aumentare la produzione di auto elettriche, creare grattacieli con irrigatori per lavare via lo smog.  

C’è addirittura un progetto architettonico, ancora allo stadio concettuale, per chiudere la città sotto alcune gigantesche bolle, che funzionerebbero da eccellenti isolanti.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.