“Energia per la città”, il progetto per ridurre i costi in bolletta ed eliminare gli sprechi

progetto energia della città parte il progetto

L’iniziativa riguarderà alcuni quartieri di case di edilizia popolare delle zone 9 e 3 di Milano e fornirà ai cittadini un supporto utile per permettere loro di migliorare l’efficienza energetica delle proprie abitazioni, come evidenzia Nonsprecare.

 

Basta poco per non sprecare energia in casa e risparmiare sui costi in bolletta: a volte è sufficiente cambiare le proprie abitudini e adottare tutta una serie di accorgimenti semplici ma utili. Sono infatti sempre di più le famiglie che a causa delle difficoltà economiche dovute alla crisi e all’aumento dei costi dell’energia, spesso hanno difficoltà nel pagare le bollette di luce e gas, soprattutto quelle con livelli bassi di reddito. Ed è proprio per venire incontro a questi nuclei familiari che l’Istituto Oikos e il Comune di Milano con il contributo di Fondazione Cariplo hanno avviato il progetto “L’Energia della Città”.

IL PROGETTO “L’ENERGIA DELLA CITTA’” – In particolare, l’iniziativa riguarderà alcuni quartieri di case di edilizia popolare delle zone 9 e 3 di Milano e fornirà ai cittadini un supporto utile per permettere loro di migliorare l’efficienza energetica delle proprie abitazioni, ridurre i consumi energetici, le spese e l’impatto ambientale.

Tutti i nuclei che sceglieranno di aderire al progetto e quindi di attuare una serie di buone pratiche per ottimizzare i propri consumi ed evitare sprechi potranno ricevere una consulenza gratuita porta a porta effettuata da “squadre di pronto intervento energetico” appositamente formate e composte da gruppi di studenti del Politecnico di Milano.

Le squadre seguiranno gli inquilini delle case popolari per alcuni mesi in modo da verificare e quantificare l’effettiva riduzione dei consumi e il conseguente risparmio economico ottenuto. Dopo aver analizzato le condizioni energetiche delle abitazioni e le abitudini degli inquilini, gli studenti saranno in grado di individuare quali sono i punti su cui agire e i comportamenti da adottare.

A un primo incontro ne seguiranno quindi altri due da concordare insieme agli abitanti e durante i quali verrà analizzata nuovamente l’abitazione e ci si confronterà con gli inquilini circa le eventuali difficoltà incontrate. In ogni caso, le squadre, per tutto il periodo successivo a ogni visita, assicureranno una continua supervisione in modo da intervenire nel caso in cui vengono registrati valori lontani dagli obiettivi di efficienza prefissati.

I RISULTATI DEL PROGETTO –Trascorsi dieci mesi dall’avvio del progetto, le squadre di pronto intervento energetico saranno in grado di valutare e soprattutto calcolare il risparmio ottenuto dalle famiglie, sia in termini ambientali che in termini economici.

Verranno inoltre organizzati alcuni incontri pubblici di approfondimento destinati a scuole, comitati di quartiere o di coinquilini allo scopo di formare e sensibilizzare sul tema dell’efficienza energetica.

COME RISPARMIARE ENERGIA IN CASA –A volte non è necessario quindi sprecare denaro in costosi interventi strutturali, basta adottare alcune semplici pratiche come quelle che vi abbiamo suggerito nel nostro speciale dove trovate tantissime indicazioni utili su come tagliare le spese di luce, gas e riscaldamento e vivere in maniera ecosostenibile.

Per usufruire del servizio di pronto intervento energetico contattate l’Istituto Oikos al seguente indirizzo di posta elettronica: energia@istituto-oikos.org

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.