Buoni spesa in cambio di rifiuti, l’esperimento che ha riscosso grande successo

buoni spesa in cambio di rifiuti leseprimento che paice

Circa 140 i quintali di carta e cartone raccolti, 40 quelli di plastica e più di 30 quelli di ferro e alluminio. Numeri importanti destinati a crescere.

 

Buoni spesa in cambio di carta, plastica e alluminio: a Fasano l’iniziativa avviata lo scorso 3 dicembre presso il supermercato “Simply” dall’azienda “Ricicla 2000”, funziona. Come leggiamo su Go Fasano, nel mese di dicembre sono stati oltre 500 i cittadini residenti a Fasano e nelle frazioni vicine che hanno conferito i propri rifiuti presso l’eco-point Ricicla 2000.

Più di 200 i quintali di rifiuti raccolti: nello specifico, 140 i quintali di carta e cartone, 40 quelli della plastica e più di 30  quelli di ferro e alluminio. Numeri importanti destinati a crescere.

Sette invece i buoni spesa consegnati ai cittadini virtuosi che hanno scelto di aderire al progetto per la raccolta differenziata, uno dell’importo di 80 euro.

Prendere parte all’iniziativa è semplice, basta dotarsi di una specifica tessera su cui vengono segnati di volta in volta i quantitativi e gli importi del materiale consegnato: 10 centesimi per ogni chilogrammo di plastica, 5 centesimi per un chilogrammo di carta o cartone, 5 centesimi per un chilogrammo di ferro e 25 centesimi per un chilogrammo di alluminio.

È possibile conferire nel riciclatore giornali, riviste, libri, contenitori di pasta e riso, tetrapack, flaconi di detergenti e  detersivi, buste, volantini, scatolame e molto altro ancora. Unica condizione: si accetta solo materiale pulito. Riciclare bene quindi conviene, non solo per la tutela dell’ambiente in cui viviamo ma anche del proprio portafoglio.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.